L’ultimo saluto è avvenuto fuori dalla chiesa del Sacro Cuore con il sottofondo  delle commoventi note di Caruso cantata da Lucio Dalla. Una colonna sonora (assieme ad una struggente canzone di Laura Pausini, “Ti dico ciao”) che ha scelto personalmente la mamma di Massimo Montecucco, il 38enne morto in una incidente stradale giovedì scorso a Fiumarella a bordo della sua vespa. Le note sono state diffuse in una piazza Sacro Cuore gremita di amici e conoscenti che non hanno voluto mancare ai funerali di “Massimeddu” per tributargli l’ultimo saluto.

“Massimeddu”, così lo chiamavano gli amici, era ritratto anche in un poster gigante affisso di fronte alla chiesa. All’uscita della salma sono stati lanciati in cielo palloncini bianchi  tra cui spiccava uno rosso a forma di cuore. Montecucco, dipendente della società Mare Pulito che opera nel porto di Milazzo, infatti, era conosciuto proprio la generosità e la disponibilità nei confronti del prossimo. Conferma che si ha leggendo le centinaia di commenti che in questi giorni hanno monopolizzato i social e la scritta impressa nelle magliette bianche indossate dai presenti:  «Insieme a te è volato in cielo un pezzo del nostro cuore. Continueremo a vivere certi che un giorno ci ritroveremo. Ciao cuore buon viaggio“.

Il trentottenne in passato aveva avuto un altro terribile  incidente da cui si è ripreso dopo una lunga riabilitazione. “Giorni di lacrime anche per gli adulti – ha affermato Padre Dario Mostaccio nella sua omelia – tristezza sui nostri cuori e lacrime sui nostri volti, e non possiamo restare indifferenti, Milazzo non resta indifferente… perché Milazzo ha perso un suo giovane cittadino ben voluto».

Prima che la bara venisse posata nel carro funebre gli amici del “Moto club d’epoca” di San Pier Niceto hanno fatto rombare le loro vespe, lo stesso modello di quello che utilizzava Montecucco per spostarsi e che si è distrutta nell’incidente contro l’audi A3 con cui si è scontrato. Per il conducente si ipotizza il reato di omicidio stradale.

(GUARDA VIDEO FUNERALI SULLA PAGINA FACEBOOK DI OGGI MILAZZO)

 

Condividi questo articolo