LA LETTERA. L’animatrice di una casa per anziani ha scritto ad Oggi Milazzo per raccontare come vivono questo periodo di pandemia gli anziani. Ecco il testo  della lettera inviata a redazione@oggimilazzo.it

 

Buongiorno a tutti , mi chiamo Letizia Melcarne  e svolgo attività di animazione per anziani presso Villa Robinia una comunità alloggio per anziani a Santo Pietro nel Comune di Milazzo e mi piacerebbe far passare un messaggio importante. 

In questi mesi di pandemia ho visto i miei anziani passare da momenti di sconforto a momenti di rammarico ascoltando i notiziari che annunciavano la crescita dei contagi e tutto il resto, vedevo nei loro occhi la tristezza nel non poter abbracciare e sentire su pelle i propri cari, ancora oggi sono costretti a vedere i proprio familiari attraverso un vetro protettivo perché la situazione fuori dalla struttura la conosciamo tutti e il luogo più sicuro per loro è proprio lì attraverso quel vetro. Ogni giorno mi vengono fatte delle domande, un po’ come quelle dei bambini o almeno con la stessa tenerezza e ingenuità : «Perché questa malattia non passa». «Perché i contagi crescono ancora?».  «Quando potranno entrare i nostri nipoti a farci visita?». 

Domande alle quali ho timore di rispondere perché questo porterebbe a vedere un velo lucido nei loro occhi consapevoli che tutto ciò non finirà presto o chi lo sa se il loro tempo non scadrà prima ancora di poter riabbracciare coloro che amano, la mia risposta resta la stessa, andrà tutto bene, un po’ come la risposta comune di tutti noi, quella piccola luce di speranza che fa andare avanti tutti coloro che in questa pandemia hanno perso molto. 

Cerco di intrattenerli giornalmente con svariate attività, insieme coloriamo, giochiamo, facciamo dei quiz e altri giochi che aiutano la mente, pitturiamo con gli acquerelli, giardinaggio, cucito, laboratorio di cucina e tanto altro, ma sembra quasi non bastare mai! Queste foto che vi allego serviranno a far  capire in cosa consiste il mio lavoro e per trasmettere un messaggio importante, non lasciamoli soli perché chi non vive giornalmente con queste persone fragili non può capire realmente cosa provano, ma passando del tempo con loro , migliora il nostro umore ma soprattutto migliora la vita a questi poveri anziani che già hanno sofferto abbastanza. Ogni casa di riposo del comprensorio dovrebbe adottare queste attività, come in ogni casa dove risiede una persona anziana dovrebbe esserci qualcuno pronto a tenerle compagnia. 

Grazie a tutti coloro che riceveranno questo messaggio come un dono positivo per far del meglio ai propri cari anziani

Letizia Melcarne 

Animatrice di Villa Robinia

Condividi questo articolo