Sono stati diversi episodi di insofferenza nei confronti dei dipendenti comunali di Milazzo impegnati nel front  office di palazzo dell’Aquila, alcuni dei quali avrebbero determinato aggressioni anche fisiche. A sollevare la questione sono stati i  consiglieri Francesco Alesci, Maria Magliarditi e Rosario Piraino.

Con una nota chiedono una forte presa di posizione da parte dell’Amministrazione comunale attraverso l’attivazione di un presidio di supporto a chi è impegnato a svolgere il proprio lavoro facendo rispettare quelle che sono le norme antiassembramento.

Regole – concludono i consiglieri – che la gente, evidentemente, non vuole comprendere.

 

Condividi questo articolo
2.450 visite