A mettere tutti d’accordo potrebbe essere una donna. Si tratta di una avvocatessa che ha dato disponibilità ai referenti locali di Fratelli d’Italia per la candidatura a sindaco di Milazzo. Potrebbe essere questo il jolly politico che consentirebbe al centrodestra mamertino di azzerare le attuali posizioni dei partiti e scendere in campo unito alle amministrative autunnali, probabilmente nella seconda metà di settembre.

L’area in questo momento rimane divisa tra Pippo Midili (Diventerà Bellissima) e Lorenzo Italiano (Lega e Forza Italia). Mentre tutti si affannano a rassicurarli sulla propria fedeltà, in realtà da settimane si lavora ad una “terza via”. A promuovere questa nuova strada è Fratelli d’Italia  che non ha mai preso una posizione tra i due candidati di area e ora tenta la via della mediazione puntando su “aria fresca”.

A breve è prevista una riunione tra una delegazione di consiglieri di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia per verificare se vi sono le condizioni di ridiscutere le rispettive posizioni visto che dopo l’emergenza covid le tensioni si sono allentate. L’unico a mantenere la barra dritta è l’onorevole Pino Galluzzo nonostante i suoi fedelissimi abbiano più di qualche perplessità. Visto che ufficialmente non si possono muovere, spingono affinché il “giocattolo” venga rotto dagli altri in modo da potersi inserire in un nuovo progetto che coinvolga l’area. Saranno solo chiacchiere o realmente si riuscirà a puntare su un nome capace di unire tutti i partiti? 

Immobilismo totale, invece, nel centrosinistra dove la candidatura del sindaco Giovanni Formica si fa sempre meno probabile. Il problema dei militanti è che, ad oggi, non vi è nessuno che possa garantire almeno una candidatura di servizio che eviti una debacle totale. A cominciare dalla giunta.

Condividi questo articolo
3.916 visite

guest
10 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Lucy
Lucy
3 mesi fa

ce ne sarebbero di candidati a sinistra…Mangano…Ruello…Maimone…per la serie il nuovo che avanza…ah ah ah

David Fagnani
David Fagnani
3 mesi fa

Midili avrà pure tutti i limiti di questo mondo ma, se non ricordo male in almeno due occasioni (Tari della Ram e l’ultimo bilancio), lui ha evitato che ai milazzesi arrivassero bollette più alte del dovuto! Midili la sua visibilità e credibilità le ha conquistate sul campo, un altro nome io lo percepirei come un burattino scelto da fuori Milazzo.

Melo
Melo
3 mesi fa
Reply to  David Fagnani

Parliamo dell’ultimo bilancio in Consiglio comunale?
Midili non si è neanche presentato in aula.
Il buon Pippo Midili fa miracoli anche quando non c’è?
Io gli ho visto fare soltato:”Armiamoci e combattete!”
Vera cifra da eroe conquistata sul campo (questa si).
Altri nomi assolutamente ce ne sono, a parte l’eroe e Lorenzo Italiano, ma…fanno paura agli onorevolicchi.

OSSERVATORE
OSSERVATORE
3 mesi fa

Della serie: tra i 2 candidati il terzo gode, soliti giochi politici, naturalmente perchè non c’è coerenza e unione quindi chi vuole l’uno, chi vuole l’altro, senza accordo mettiamoci il terzo incomodo, così si fa

ciccittu tutto fare

e bhe si cerca di trovare qualcosa che non c’è… tanto per dire qualcosa….ma i giochi sono già fatti …mentre io proporrei ciccio italiano il giusto personaggio per ricompattare la sinistra tutta…ha un ottimo curriculum …..

Lucy
Lucy
3 mesi fa

a Ciccio Italiano lasciamolo alla Sip che lì sta bene…

Peppe
Peppe
3 mesi fa

Non so chi sia la candidata in questione. Ma una donna se figura veramente nuova e sostenuta da tutto il centro destra
…potrebbe attecchire. Non importa quanti voti abbia preso da candidata al consiglio comunale. Ma mi sembra ci voglia un miracolo per disinnescare un candidato che si sente Sindaco da 5 anni

Leale85
Leale85
3 mesi fa
Reply to  Peppe

Se pensi che quel tale Pappalardo era generale dei carabinieri…dimmi perché non possa fare il sindaco anche lui… siamo in italia ma soprattutto siamo in sicilia dove c’è chi ha il coraggio di votare Lega

Peppe
Peppe
3 mesi fa
Reply to  Leale85

Pensa tu che gli italiani hanno sostenuto per un ventennio un personaggio da circo barnum di cui il generale in pensione è uno dei tanti adepti persino migliori rispetto all’originale. Quindi non mi sconvolge più nulla. Persino la nostra identità culturale Il” bellissimo” ha affidato ai Giussano pensiero. Che vuoi di più..