SAN FILIPPO DEL MELA. Un “Patto per la lettura” che consenta di pianificare iniziative rivolte alla promozione di questa importate pratica in sinergia tra l’amministrazione Pino e le associazioni del territorio. Verrà presentato nel corso del primo appuntamento di “Letture al borgo”, un ciclo di incontri letterari voluto dall’amministrazione comunale filippese per incentivare l’interesse dei cittadini nei confronti della lettura e nel contempo valorizzare le suggestive borgate presenti sul territorio.

Ad inaugurare la kermesse venerdì 13 settembre, alle 18 al borgo “ Verga” , la presentazione del libro di Valentina Certo, “ Il tesoro di Federico II. Potere e cultura a corte”, Giambra Editori.

Prendendo spunto dal saggio, i presenti avranno la possibilità di conoscere più approfonditamente la figura dello “Stupor Mundi”, calandosi in una vera e propria atmosfera medievale. E ciò grazie alla presenza dei figuranti del corteo storico luciese. Dialogherà con l’autrice Nadia Maio, giornalista, esperto alla cultura e alla comunicazione del Comune di San Filippo del Mela.

Il programma prevede, oltre alla presentazione vera e propria del saggio, anche un momento istituzionale, in cui l’amministrazione illustrerà alle associazioni del territorio il contenuto del “Patto per la lettura”, proponendone la sottoscrizione. Si tratta di uno strumento che si intende rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa, attraverso lo sviluppo di una sinergia collettiva.

«San Filippo del Mela punta a diventare una “Città che legge” – dichiara il sindaco Gianni Pino – ma nel contempo a valorizzare le proprie risorse, sia umane, sia territoriali. Per questo motivo abbiamo  scommesso sulla cultura, sicuri di fare centro».

Fondamentale, per l’organizzazione dell’evento, la collaborazione con le associazioni Antiche Torri ed Artigli del Re, con il gruppo Labo dei ragazzi speciali dell’oratorio di Olivarella e con le donne della Fidapa BPW – sezione Merì- Valle del Mela.

L’occasione sarà propizia anche per illustrare un’idea progetto che l’amministrazione intende portare avanti: la creazione dell’“Itinerario Federiciano”, volto a riscoprire  i percorsi di caccia del sovrano, che dal maniero di Santa Lucia del Mela era solito raggiungere la zona del Parco di Milazzo.

«Si tratta di un progetto a cui l’amministrazione tiene particolarmente», dichiara Teresa Artale, assessore alla cultura, che sottolinea come, anche in questo caso, sia fondamentale la sinergia con le associazioni.  

A conclusione dell’incontro letterario  il corteo storico muoverà verso Piazza Crocefisso, per esibirsi nelle danze medievali, con la partecipazione dei “ragazzi speciali”.

Condividi questo articolo
845 visite