Ultimi due appuntamenti per la rassegna letteraria “Il Giardino Letterario” di Villa Vaccarino, programma promosso dall’assessorato alla cultura della città di Milazzo guidato da Salvo Presti.

Giovedì 8 agosto, alle 19.30, incontro con Chiara Francini, volto noto della tv e del cinema, autrice di “Un Anno Felice” che torna alla scrittura con un nuovo romanzo in cui affronta il tema del “vero Amore” e delle difficoltà di distinguerne i segni, sulla confusione spesso generata dai fantasmi dell’amore o dalla proiezione dei propri sogni.

Il libro è ambientato a Firenze, città natale dell’autrice.

Chiara Francini ritorna in provincia di Messina dopo avere recitato nell’Auditorium di Pace del Mela assieme a Raul Bova nella commedia “Due” nell’esilarante  interpretazione di giovane sposa alle prese con l’ incipit della vita matrimoniale.
Intelligente e brillante non solo sulla scena Chiara Francini interpreta le diverse tipologie di donne che hanno tutte un massimo comune denominatore: forza e sensibilità, entrambe presenti nei suoi libri. L’appuntamento di giorno 8  è organizzato in collaborazione con la Fidapa Sezione di Milazzo. Dopo i saluti dell’assessore Presti e della presidente Carmen SottileAngelica Furnari, referente della commissione “L’ importanza del leggere” e titolare del book store Mondadori dialogherà con Chiara Francini.

Venerdì 9 agosto alle ore 19,30 l’assessore alla cultura Salvo Presti presenterà il nuovo lavoro di Sebastiano Arcoraci, “Mafia Light. Storia di malacarne”  
È la storia di Nino Cusumano, giovane di belle speranze che come molti suoi coetanei decide di lasciare la Sicilia e partire verso il Nord del Bel Paese in cerca di riscatto sociale

Il protagonista lascerà̀ la sua amata-odiata Isola, infettata da quella che lui chiama ‘Mafia Light’, poco visibile anche per il protagonista, immerso in quella cultura, che inizialmente la sottovaluta.

La storia di Nino si svolge nell’arco di vent’anni, tra il Nord e il Sud della Penisola, tra Padova, Bologna e Milazzo, mostrando un’Italia che sta cambiando nei costumi, nella cultura, nelle relazioni sociali, e nella quale una intera generazione si è formata, in mezzo ad alti ideali, lotte di popolo, sindacati, e forme di violenza più o meno evidenti.

Nino però, sarà messo a dura prova rischiando addirittura la vita dei suoi familiari e la propria, e scoprendo sulla propria pelle che la mafia non è mai stata ‘Light’.

L’autore, Sebastiano Arcoraci, è nato in Sicilia, si è laureato in Giurisprudenza a Bologna e attualmente vive a Padova. Già assessore alla Pubblica Istruzione e Sport alla Provincia di Padova dal 1999 al 2004, attualmente si occupa di Servizi per l’impiego per Veneto Lavoro. Ha pubblicato “Cronaca di un funerale in Sicilia” e “Testimone a latere”

Condividi questo articolo
932 visite