Ripresa dei lavori consiliari oggi – martedì 6 agosto – alle ore 19,30 in prosecuzione dell’adunanza ordinaria che ha già permesso di smaltire diversi punti del corposo ordine del giorno, dove si sono aggiunti adesso ancora una mezza dozzina di altri punti.

A parte due mozioni, una con “richiesta del ripristino della segnaletica orizzontale stradale, manutenzione pali illuminazione stradale”, altra riguardante “autonomia regionale differenziata”, il consiglio sarà chiamato a riconoscere un debito fuori bilancio  per pagamento di spese di lite discendenti dalla sentenza del Tar di Catania  emessa su ricorso proposto da Gemelli Alessandro David e ad affrontare lo spinoso e dibattuto problema delle concessioni cimiteriali e dei rapporti con le Confraternite e Società di Mutuo Soccorso, su proposta del consigliere Francesco Russo.

Il resto dell’ordine del giorno si porta dietro la rimandata più volte e controversa lettura ed approvazione verbali delle sedute precedenti, bloccati dalla richiesta del consigliere Giuseppe Midili di apportare l’effettiva versione di un suo intervento nel corpo di una delibera che l’avrebbe trascritto in modo non rispondente a quanto da lui dichiarato.

Per il resto ancora interrogazioni e mozioni, alcune risalenti addirittura ai primi mesi dell’anno (datata 13.12.2018 l’interrogazione di Antonio Foti sul tema: “Milazzo area Sin e Aerca. Piani di risanamento ambientale. Bonifiche”).

Condividi questo articolo
439 visite