Trasformare i canoni dovuti all’ex Asi di Giammoro in interventi di manutenzione delle aree della zona Industriale. A proporlo è l’On. Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per Fratelli d’Italia, dopo aver depositato un emendamento al collegato alla finanziaria regionale che riguarda, senza aumentare i costi, l’opportunità di gestire e mantenere capannoni e strade di proprietà Irsap, con una iniziativa che ricorda molto il “baratto amministrativo”. Se venisse approvato riguarderebbe le aree ex Asi di tutta la Sicilia ma quella particolarmente interessata dall’emendamento a firma del gruppo FdI (Catalfamo-Amata-Galvagno), riguarda Giammoro, tra i comuni di Pace del Mela, San Filippo del Mela e Milazzo.

«Oggi i privati che usufruiscono dei beni e delle strade ex Asi oggi Irsap, pagano un canone che potrebbe direttamente trasformarsi in un’azione manutentiva sui beni», dichiara Catalfamo.

Attraverso apposite convenzioni siglate con i comuni e con l’ente regionale, i soggetti privati che si affacciano sulle strade Irsap, invece di pagare un canone, potrebbero così provvedere direttamente alla manutenzione e alla gestione dei beni, aggirando in questo modo gli ostacoli burocratici e di bilancio che hanno spesso bloccato l’intervento pubblico.

«Ce lo chiedono i privati al fine di intervenire direttamente sulle strutture a loro spese, piuttosto che pagare un canone che non produce l’ordinaria manutenzione di strade e fabbricati», conclude il deputato di Barcellona. 

Condividi questo articolo