Qualche spiraglio in più ma niente certezze per la proroga dei precari di Milazzo dopo il vertice convocato stamattina dal Prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi ed al quale hanno preso parte, oltre ai rappresentanti di Cgil, Cisl e Csa, l’assessore alle Autonomie Locali Bernadette Grasso, il deputato regionale Antonio De Luca, il sindaco Giovanni Formica e la segretaria Comunale Evelina Riva.

Tutte le parti hanno sottolineato la grande attenzione e la disponibilità che il Prefetto sta dimostrando verso il caso Milazzo dove il futuro dell’ente, prima ancora che di 162 famiglie, resta legato alla speranza, che il sindaco Formica ha sostenuto essere una certezza, che entro il 31 dicembre si arrivi ad approvare il bilancio di previsione 2017/2019.

Su questo fronte al tavolo è emersa una novità importante: lo strumento sarà approvato dalla Giunta in settimana e potrà essere utilmente esaminato dal Consiglio anche prima del consuntivo 2016.

L’unico paracadute, per un ente nelle condizioni di Milazzo, potrebbe essere una norma nazionale da inserire in finanziaria o nel redigendo “Milleproroghe”, richiesta dal Governo Siciliano e che l’On. De Luca ha riferito essere all’attenzione del Governo Nazionale, che autorizzi comunque la proroga per tutto il 2019.

Su questo ultimo aspetto il Prefetto ha assicurato il suo intervento istituzionale.

«Cgil, Cisl e Csa seguiranno passo dopo passo l’evolversi della situazione – si legge in una nota congiunta dei sindacati –  nella convinzione che i lavoratori debbano ritrovarsi legittimamente in servizio senza se e senza ma a far data dal 2.1.2019 con la certezza che la Regione garantisce il pagamento integrale degli stipendi ed hanno anticipato che manterranno lo stato di agitazione e presidieranno le sedi istituzionali preposte all’adozione degli atti che dovranno mettere in sicurezza i lavoratori ed i servizi alla città, convocando un’assemblea già per i prossimi giorni e mantenendo costanti rapporti con la deputazione nazionale e regionale e con il Prefetto».

Condividi questo articolo
938 visite

2
Rispondi

avatar
400
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Date un lavoro a PaoloPaolo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Paolo
Ospite
Paolo

Ma un bel bando di assunzione per titoli e pensionamento per chi potrebbe andarci? Anziché trascinarsi un fardello per anni, se non decenni? La riorganizzazione efficiente di un comune dovrebbe essere prassi, al netto di favori, clientelismo e voci fuori dalla valutazione stessa

Date un lavoro a Paolo
Ospite
Date un lavoro a Paolo

Ed ecco lo spassionato Paolo che “s’aricampa” ogni qual volta si parla di posti al Comune…
Per essere uno che si è professato più volte disinteressato i 20 commenti prodotti nelle ultime 20 pagine simili sono più che un indizio.
Glielo vogliamo trovare un posto a questo hater seriale o ce lo dobbiamo ogni qual volta si parla della vicenda??? :))))