Valori come bellezza, bontà e amore non potranno mai essere sostituiti da alcuna macchina. Al Festival della Crescita che si svolgerà alla Camera di Commercio da venerdì 16 novembre a domenica 18 novembre sbarca il “Morace pensiero”. Ad aprire i lavori del festival, che saranno anticipati alle 15 dai saluti delle istituzioni e delle forze sociali, nel salone della borsa della camera di Commercio, assieme al presidente di Confcommercio Carmelo Picciotto, sarà proprio il sociologo Francesco Morace che, con il suo festival, sta girando l’Italia con l’intento di scuotere le coscienze cercando di trovare la migliore ricetta per far ripartire l’economia di ogni territorio. “Quando la tecnologia incontra l’empatia e la responsabilità tutta umana della scelta, produce umanità alla terza potenza”. È da qui che prende il via l’analisi di Francesco Morace fondatore di Future Concept Lab, l’istituto di ricerca e consulenza strategica e ideatore del festival della Crescita nel suo ultimo libro “Futuro+Umano”. Nel volume di Morace c’è sintetizzato il pensiero che muove il suo progetto. L’autore parte dalla consapevolezza che l’intelligenza artificiale nel medio lungo termine contribuirà a far emergere e maturare la vera potenza dell’umano che da sempre si muove tra capriccio e genialità. Saremo noi, però, a dover decidere in quali termini e in quale direzione andare. Morace riflette sulla necessità della ridefinizione delle mappe del nostro pensare e del nostro agire, facendo leva sui dati come carburante per una nuova intelligenza, meno orientata a desideri immediati e impegnata invece nella costruzione di un mondo migliore“ “Solo così –spiega Morace- con i suoi valori quali bellezza, bontà e amore, l’umano sarà in grado di prevalere sull’intelligenza artificiale”.

Alla fine di tre giorni intensi di lavoro, alla Camera di Commercio, sarà approntato un manifesto della crescita per Messina dove esperti, sociologi economisti, imprenditori, inseriranno il loro contributo in una sorta di manuale che avrà l’obiettivo di tirare fuori dalle secche la città dello Stretto. Venerdì sera, prima giornata, alla fine dei lavori, è prevista l’assegnazione del premio della crescita. Saranno coinvolte le scuole della città. Dalla giuria del festival un premio agli elaborati più visionari degli studenti.

Il progetto del Festival della Crescita, ideato dal sociologo e scrittore Francesco Morace nel 2015 e realizzato da Future Concept Lab, l’Istituto da lui diretto, per il terzo anno consecutivo, mette a fuoco progetti di innovazione e attiva connessioni tra università e imprese, cittadini e istituzioni, studenti e progettisti su tutto il territorio italiano.

Il progetto del Festival della Crescita, dalla prima tappa (ottobre 2015) a oggi, ha raggiunto 30 città italiane, continuando a mettere a fuoco progetti di innovazione, attivando connessioni tra università e imprese, cittadini e istituzioni, studenti e progettisti. Il Tour 2018, prima di Messina, ha raggiunto le seguenti città: Lecce (22 febbraio), Rovereto (13 marzo), Trento (14 marzo), Siena (6 aprile), Roma (12 e 13 aprile), Castelfranco Veneto (15 aprile), Napoli (3 e 4 maggio), Rimini (22 giugno), Piacenza (20 settembre), Parma (22 settembre), Vicenza (5 ottobre) Milano (dal 18 al 21 ottobre) e Sassuolo (26 ottobre).

Condividi questo articolo
142 visite