Il comune di Milazzo non vedrà nemmeno un euro dei 776 milioni di euro messi destinati alla provincia di Messina nell’ambito del Masterplan. “I giardini di Federico”, opera da 10 milioni di euro, al momento non è stata inserita nell’elenco dei progetti del “Patto per Messina” finanziato dal governo Renzi e che prevede l’utilizzo in tempi celeri di 456 milioni di euro già finanziati con altre risorse e ulteriori 332 milioni del Fondo Sviluppo e coesione.

Entro un paio di mesi dovrebbero nascere i primi cantieri, ma non a Milazzo. Negli uffici della Città Metropolitana sono giunte le schede di monitoraggio relative a 35 interventi su un totale di 59 previsti. Le uniche somme riservate alla Valle del Mela sono state assegnate al comune di Pace del Mela: due milioni di euro per realizzare una rete di monitoraggio ambientale. Nessuna notizia nemmeno dello svincolo di Monforte.

Tra le opere più importanti che vedranno la luce grazie al Masterplan il porto di Sant’Agata Militello che ha avuto una dotazione finanziaria di 40 milioni di euro; quello di Santo Stefano di Camastra del costo complessivo di 80 milioni di euro (ma “soli” 29 dal “Patto per Messina”); lo svincolo autostradale di Santa Teresa di Riva per cui sono in atto studi di congruità economica. Finanziamenti anche per Barcellona che dovrebbe intercettare 8 milioni di euro per un polo florovivaistico grazie ad un accordo tra il comune e l’Esa, nella sede della meccanizzazione agricola di contrada Sant’Andrea. A Messina verranno ristrutturate scuole, fontane, l’acquario comunale, strutture sportive e realizzata una piattaforma logistica a Tremestieri. I principali investimenti riservati alla Città metropolitana riguardano le strade specialmente dei centri collinari che spesso rimangono isolati nel periodo invernale.

Nei giorni scorsi Milazzo era stata esclusa dal programma Interreg. L’intento dell’amministrazione Formica era quello di realizzare un ecoporto in Marina Garibaldi.

Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Massimo
Massimo
7 anni fa

Che figura fate “”politici”” di Milazzo, non difendete la propria città dai propri diritti. Con le industrie che ci sono , terra e mare, dovremmo navigare nell’oro .Almeno vi chiedete perché non ci danno nemmeno un euro? Adesso ci saranno le elezioni regionali , chi sarà quello di turno per i voti,promettendo per non mantenere?

PEPPE
7 anni fa

DOMMI…DOMMI ASSESSORE TORRE…DOMMI!! (Dormi, dormi assessore Torre)… Mai soldi di stipendio furono così immeritati!!

Yanez de Gomeira
Yanez de Gomeira
7 anni fa

Si sono accorti anche loro del totale fallimento del Comune: economico, morale, politico e sociale, ma ancora questa pseudo Amministrazione non lascia il posto ad altri mi auguro più competenti!.

milazzesedoc
milazzesedoc
7 anni fa

equando Renzi firmò a Messina il patto cera pure Formica e tanti Sindaci dell’interlanlui ha fatto solo la comparsa !! lautri si pigghiaru i soddi!!!

eddy
eddy
7 anni fa

Ed hanno fatto bene a non tenerci in considerazione. La città si allaga ad ogni piovasco e noi parliamo dei GIARDINI DI FEDERICO, di ECOPORTO, MEGAPORTO, ecc……….. Ma vogliamo smettere di sognare e parlare invece dei nostri problemi concreti, quelli che affliggono Milazzo e di cui la nostra Città è piena ?.