E’ stato presentato nei locali del museo Ican di via Impallomeni il progetto sperimentale promosso dalla consigliera comunale Paola Abbagnato per l’avvio e l’incentivazione della raccolta differenziata dei rifiuti a Capo Milazzo.

Sono intervenuti oltre alla consigliera, i rappresentanti della ditta New service system, che in atto gestisce l’appalto dei rifiuti, Cristian Amico e Maurizio Sugameli, della FR Metals che cura l’isola ecologica nel centro Mercantile, Antonino Fiorello e Salvatore Ruggeri, il presidente dell’associazione “Il Promontorio”, Francesco Currò. Ciascuno nel rispetto delle proprie competenze ha spiegato le modalità di svolgimento del servizio che si è deciso di attuare, in questa fase a Capo Milazzo.
“Si è deciso di iniziare da questa porzione di territorio – ha detto la consigliera Abbagnato – che bene si presta per caratteristiche visto che molte abitazioni sono dotate di giardino. Ribadisco che per la buona riuscita è fondamentale il coinvolgimento della popolazione, che dovrà utilizzare correttamente i cassonetti della differenziata, ma anche della ditta che dovrà provvedere a svuotarli tempestivamente”. Le compostiere saranno distribuite, in comodato d’uso gratuito e fino ad esaurimento scorte, a gruppi di famiglie (minimo 4).

Nel corso dei vari interventi è stato evidenziato che i cassonetti dell’indifferenziata continueranno ad essere presenti per il conferimento del “secco residuo”, mentre ingombranti, sfalci da potatura ed apparecchiature elettroniche, saranno ritirati a domicilio gratuitamente previo appuntamento telefonico”.
Le vie interessate al progetto sono le seguenti: via Addolorata, Croce, Paradiso, del Mandorlo, Pietre Rosse, Trinità, Bevaceto, Rotolo, Misericordia, Platani, Montetrino, S. Opolo, piazza Corce, piazza Sant’Antonio e piazzale Cirucco.
L’auspicio è che questa sperimentazione possa essere produttiva per diminuire il conferimento in discarica che rappresenta in costo elevato per la comunità finendo nelle bollette annuali.

Questo infatti il prospetto dell’intero servizio di raccolta e smaltimento rifiuti per l’anno 2016: Raccolta e spazzamento, inclusi personale, mezzi e attrezzature: € 4.078.097; Trasporto dei rifiuti alla discarica di Lentini e gli impianti di differenziata anno 2016: € 731.829; Costo della discarica di Lentini e degli impianti di differenziata: € 2.249.485.

Condividi questo articolo
891 visite

7
Rispondi

avatar
400
6 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
GiacomoSantoParole al ventoPaolosindox Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Giacomo
Ospite
Giacomo

HO LETTO ALCUNI COMMENTI DEGLI OSPITI E VI DICO: ” VI LAMENTATE SEMPRE ” E SIETE ANCHE CONTRO LE IDEE BUONE,MA SMETTETELA E CERCATE DI COLLABORARE.

Santo
Ospite
Santo

Se vogliono eliminare le auto in doppia fila, abbattere l’inquinamento e i tumori collegati, basta che l’amministrazione incentivi l’uso della bici, facesse togliere ai fruttivendoli i prodotti sui marciapiedi e convincesse i responsabili della raffineria a inquinare meno, cominceremmo a diventare un po’ più civili.

Santo
Ospite
Santo

Bene, io sono d’accordo se il principio è quello di far pagare il giusto e come? Facile, basterebbe fornire all’utenza dei sacchetti con il codice a barre e far pagare il giusto ad ogni famiglia. Iniqua è far pagare una tassa sui rifiuti ai non residenti che vengono a Milazzo, forse, un mese all’anno e pagano somme da capogiro, oltre 300€.Si paga anche una quota per gli amministratori…….

Parole al vento
Ospite
Parole al vento

…praticamente non si è ancora capito che i rappresentanti dell’amministrazione ci stanno invitando tutti a differenziare perché non c’è altra scelta…il porta a porta verrà esteso a tutto il territorio senza campanilismi!Non possiamo aspettarci sconti in bolletta se non si raggiungono percentuali alte di raccolta differenziata!La politica dei rifiuti è una sola…ma dobbiamo avere il tempo per

sindox
Ospite
sindox

…praticamente ogni consigliere buono si organizza la raccolta a casa propria… quello di Italiano nella piana già c’è, attendiamo il progetto di Maisano a Vaccarella, quello di Capone a S. Giovanni, di Di Bella a Olivarella… ma si può???

(scherzo… secondo voi può essere che ogni rappresentante dell’amministrazione ha una sua politica dei rifiuti? …satira politica)

Paolo
Ospite
Paolo

perché la spazzatura e la sua raccolta, è “cosa nostra”.