Il presidente della Regione Rosario Crocetta snobba i sindaci della Valle del Mela che lo avevano invitato al Trifiletti di Milazzo per manifestargli ufficialmente il proprio dissenso alla realizzazione dell’inceneritore alla centrale Edipower.  Questa mattina, infatti, nel foyer del teatro si è svolto l’incontro tra gli amministratori comunali dei 19 Comuni del comprensorio dove si confermato il dissesnzo all’utilizzo del Css, combustibile derivato dai rifiuti. A sedere al tavolo i sindaco di Milazzo, Barcellona, Santa Lucia del Mela, Gualtieri Sicaminò, Furnari.
«Nonostante 2 inviti ufficiali, il primo del 12 febbraio 2016 ed il secondo del 30 marzo – spiega il sindaco di Santa Lucia, Nino Campo –  il nostro Presidente ha ritenuto opportuno di non partecipare e, nemmeno di raccogliere il nostro invito in caso di impedimento di posticipare l’incontro.  Nell’assemblea di oggi si è deciso di andare noi a Palermo assieme alle associazioni ambientaliste ed ai cittadini.  Si è convenuto che saranno invitati a prendere posizione tutti i deputati nazionali e regionali eletti in provincia di Messina».

Subscribe
Notificami
guest
26 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Geordie
Geordie
7 anni fa

e’ palese che gli ambientalisti stiano dando una mano d’aiuto a certi poteri che vogliono che il sistema delle discariche rimanga anche in futuro!! Sappiamo tutti chi ce’ dietro le DISCARICHE…e chi li controlla! Per cui e’ facile fare 2+2! L’appoggio dei politici locali alle lotte indipendentiste e’ solo una conferma di cio’

Felice Cavallotti
Felice Cavallotti
7 anni fa

Non mi meraviglia piu’ la coerenza dell’onorevolissimo e ambientalista Tommaso Curro’ , si batte per l’area marina protetta (con annesso scarico della ram), persino sotto le feste pasquali si scomoda per chiamare il Sindaco Formica e la capitaneria di porto perche’ la spiaggia di ponente e’ sommersa da frasche e con tono minaccioso intima l’immediata pulizia della stessa , pena la chiamata di papino Renzi per il cazziatone. Pero’ per l’inceneritore NULLA .Complimenti Curro’!

considerazioni
considerazioni
7 anni fa

si parla di chissà quali nubi tossiche, può essere, ma non si parla delle falde acquifere del percolato delle esalazioni gassose di una discarica e perché no anche di chissà cosa ci buttano dentro, oltre al giro di truffe che c’è dietro, VEDI ULTIME BOLLETTE SPAZZATURA del comune di Milazzo. Riflettere

considerazioni
considerazioni
7 anni fa

mafia di qua mafia di là mafia sù mafia giù, da che parte c’è il marcio? da chi vuole un termovalorizzatore o da chi vuole continuare una gestione dei rifiuti come quello scempio che attualmente è?

Ne sono certo
Ne sono certo
7 anni fa

Il problema e’ che la Sicilia( alla faccia di chi vorrebbe l’ Autonomia )e’ stata affondata dalle vecchie classi dirigenti e tra poco vedremo i soliti pastorelli che verranno a chiederci il voto e che cmq Crocetta( che non stimo ) non puo’ fare niente altrimenti gli tagliano ancora di piu’ i viveri.