SAN FILIPPO DEL MELA. Le componenti del movimento territoriale che si oppone alla costruzione del mega-inceneritore del Mela, hanno deciso di inviare al Sindaco di San Filippo del Mela una lettera aperta e unitaria. Il risultato del referendum e l’altissimo e incontestabile valore politico del NO deve essere ratificato dai poteri locali – spiegano –  «in particolare dall’amministrazione filippese, attraverso atti formali conseguenti. Le associazioni richiedono: l’emanazione di una delibera di Giunta che recepisca il risultato delle urne e la sottoscrizione di una esplicita e solenne dichiarazione. Entrambi gli atti servono a impegnare formalmente l’amministrazione a esprimere parere negativo incondizionato alla realizzazione dell’inceneritore in sede di una eventuale Conferenza dei Servizi Istruttoria e/o Decisoria».

Di seguito il testo integrale

“Illustrissimo Signor Sindaco, Egregi Assessori

 Domenica scorsa i cittadini di San Filippo del Mela hanno scritto una pagina di storia, dicendo un chiaro e secco NO con uno schiacciante 96,2% di voti al progetto Edipower denominato “impianto di valorizzazione energetica di CSS”, che altro non è che un gigantesco inceneritore. Del resto anche il Sig. Sindaco ha riconosciuto l’evidente volontà popolare, dichiarando: “L’unico dato certo che tutti noi dobbiamo tenere in considerazione è che il 96% dei votanti ha gridato a gran voce il suo no al termovalorizzatore.” Percentuali a parte, ricordiamo come i NO all’inceneritore siano stati ben 2609, a cui si sono contrapposti solo 104 SI, con ben 2505 voti di scarto. Si tenga conto inoltre del fatto che alle scorse Europee del 2014 a S. Filippo l’affluenza fu del 45.5%, mentre alle scorse regionali siciliane del 2012 i votanti furono il 47.4%. Persino in Emilia Romagna alle scorse regionali votò solo il 37% circa degli aventi diritto. Non per questo i risultati di tali elezioni sono invalidabili.

Riteniamo pertanto che i cittadini meritino adesso un preciso impegno da parte dell’amministrazione comunale, dando seguito peraltro alla delibera consiliare che lo scorso Aprile ha parimenti detto un chiaro ed unanime NO ad impianti basati sulla combustione di rifiuti e derivati nel territorio comunale.

A tal fine chiediamo che la Giunta di S. Filippo del Mela si uniformi alla volontà popolare ed al suddetto atto consiliare, impegnando, con apposita delibera di Giunta, l’amministrazione comunale ad esprimere parere negativo incondizionato alla realizzazione del proposto impianto di “valorizzazione energetica di CSS” in sede di una eventuale Conferenza dei Servizi Istruttoria e/o Decisoria.

Chiediamo inoltre al Sindaco ed a tutta la Giunta comunale di sottoscrivere esplicita e solenne dichiarazione di impegno ad esprimere un PARERE NEGATIVO INCONDIZIONATO al progetto Edipower denominato “Impianto di valorizzazione energetica di CSS (Combustibile Solido Secondario) da realizzarsi nella Centrale Termoelettrica esistente di San Filippo del Mela (ME)” in sede di una eventuale Conferenza dei Servizi Istruttoria e/o Decisoria.

 Invitando Voi tutti a serrare le fila in questa battaglia, Vi ricordiamo che questa lotta per l’aria respirabile, per l’acqua potabile, per terreni coltivabili e fertili non si è affatto vinta e che il Vostro ruolo è sempre più importante, le vostre responsabilità sempre più rilevanti. Vi preghiamo dunque di non deludere le aspettative di migliaia di cittadini.

 In attesa di proficuo riscontro, vi porgiamo distinti saluti”

I firmatari

Alsa Luciese

Arci Comitato Territoriale Messina

Associazione Centopassi Torregrotta

Associazione COHIBA Barcellona

Comitato dei Cittadini contro l’Inceneritore

Comitato No Inceneritore del Mela

Comitato Jonico Beni Comuni

Comitato Territoriale Referendario

Futura

Mamme per la Vita

O2 Italia

Rifiuti Zero Sicilia

Terramare Sicilia

Zero Waste Milazzo

Zero Waste Sicilia

Zero Waste Valle del Mela

Condividi questo articolo
1.033 visite

9
Rispondi

avatar
400
6 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
cittadinicontroinceneritoreAltairEzioIl moderatoGiulio Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Altair
Ospite
Altair

Coloro chel gridano al progresso e il loro Si al CSS farebbero bene a studiare e documentarsi.
Nella Valle del Mela vogliono costruire un inceneritore che la Comunità Europea ha stabilito che dal 2020 non sarà più possibile costruire! La Comunità Europea ha stabilito che quel tipo di smaltimento non va bene. Spacciate per progresso roba bocciata e superata

cittadinicontroinceneritore
Ospite

La comunità europea non ha stabilito proprio niente purtroppo, gli interessi in ballo sono forti, anche nella UE purtroppo. Ma siamo 150 mila cittadini e il nostro interesse a vivere in un ambiente pulito è più forte dei loro interessi, dobbiamo solo farlo valere

Il moderato
Ospite
Il moderato

Ecco finalmente la scheda con la x sul no almeno avete vinto qui siete ridicoli ambientalisti a convenienza

Il moderato
Ospite
Il moderato

ancora a parlare dell’inceneritore la gente si e astenuta al voto vuol dire che non gliene frega niente o sono per il si. Finitela ambientalisti del c… Accettate la sconfitta e fate si che si creano posti di lavoro aziende che investono in questo territorio non c’è ne sono per questo motivo li fate scappare tutte per guardarvi i vostri interessi . speriamo che iniziano i lavori molto presto

Ezio
Ospite
Ezio

Tu non hai la più pallida idea di cosa significhi fare sviluppo…
Sicuramente con un inceneritore in casa gli investitori fioccheranno e ci sarà la fila di gente pronta a mettere soldi nel territorio… come no!
La storia non insegna nulla… che popolo di pecore ingenue…

cittadinicontroinceneritore
Ospite

Non c’è dubbio che il referendum ha dimostrato che la gente l’inceneritore non lo vuole

Giulio
Ospite
Giulio

Cari concittadini, ormai è evidente, siamo sotto attacco! Politici e potenti si sono accordati per distruggere noi e la nostra terra, si sono accordati per strapparci la vita e la serenità. Ci vogliono negare anche l’aria che respiriamo, ci vogliono ammorbare con l’immondizia di tutta una regione e anche oltre. Ci vogliono derubare anche della nostra dignità. Ormai è evidente, siamo sotto attacco!!!!!

CittadinoInfuriato
Ospite
CittadinoInfuriato

Caro Sindaco Aliprandi STAI ATTENTO. Ti ricordo che sei stato eletto con 1822 voti e che i cittadini che hanno votato no sono stati quasi 3000. Vedi che la gente NON è STUPIDA, lo sappiamo tutti che STAVI LI A PREGARE CHE NON SI RAGGIUNGESSE IL QUORUM. Non hai fatto uno straccio di propaganda referendaria mentre il tuo collega di Gualtieri passava casa per casa. QUESTI GIOCHI DI PALAZZO DEVONO FINIRE, i cittadini sono stanchi, i cittadini non sono stupidi, i cittadini sono MOLTO ARRABBIATI