Un black out elettrico verificatosi domenica sera ha provocato un disservizio all’impianto di depurazione comunale. L’assenza della corrente elettrica poco prima delle 20 ha bloccato l’attività delle pompe, determinando il fenomeno del “troppo pieno” e quindi lo sversamento dei liquami. Scattata la procedura d’emergenza, sul posto sono intervenuti gli assessori Ciccio Italiano e Damiano Maisano che col supporto degli addetti all’impianto, sono riusciti a riportare la situazione alla normalità. “L’inconveniente – ha spiegato l’assessore Ciccio Italiano – è stato di appena 40 minuti, dalle 19,55 quando siamo stati informati dell’accaduto alle 20,34 quando siamo riusciti a far ripartire l’impianto prima che potessero registrarsi problemi più seri come lo sversamento in mare dei liquami. Purtroppo è rimasto il cattivo odore nelle ore immediatamente successive. Già da subito comunque il depuratore ha ripreso la piena funzionalità e anche una verifica effettuata questa mattina ha confermato che tutto è a posto”.

Condividi questo articolo

guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Grillo Parlante
Grillo Parlante
6 anni fa

Il depuratore non funziona da una decina di giorni, infatti la puzza è stata atroce e molti bagnanti di ponente hanno accusato eritemi cutanei e irritazioni…Informatevi x favore!!! Inoltre il caro sig. Sindaco dovrebbe sapere che il depuratore è sottodimensionato rispetto all’incremento della popolazione a Milazzo nei mesi estivi e, pertanto, il fenomeno del troppo pieno e il conseguente svernamento di liquami in mare, sarà una costante giornaliera x tutta l’estate…vorrei porre l’attanzione anche, sulla spiaggia di ponente e croce di mare sporca, sui terrapieni indecenti, sulla approssimativa raccolta rifiuti degli ultimi giorni, sui cantieri rimasti tutti fermi, sulle rotatorie… Leggi il resto »

superstalin
superstalin
6 anni fa

fino adesso invece sono stati luminosissimi gli anni di Milazzo …eh ? il depuratore e lo scarico a Ponente dove i potenziali turisti devono fare il bagno sono una immensa indecenza …non certo imputabile a uno che fa il sindaco da 1 mese scarso . Ma farlo a Ponente muoveva più soldi ect ect ……..

Carletto
Carletto
6 anni fa

Meno male che c’era Cicco Italiano quello dell’Enel e Maisano che di sversamenti in mare se ne intende e hanno risolto il problema ,ma quando è andato in “blocco” l’arrivo dell’effluente dove e’ andato? È stato stoccato in serbatoi d’accumulo per poi dopo il riavvio dell’impianto ritrattarlo? Certo che l’impianto se messo in sicurezza ,è andato in “Bypass” scaricando per tutto il tempo del blocco a mare tutti i liquami ……………

inquisito
inquisito
6 anni fa
Reply to  Carletto

da come scrivi sembri un tecnico delle fogne ? com’è? lo fai di mestiere ? davvero ! e come lo spieghi il blocco ?

superstalin
superstalin
6 anni fa

Ciccio Italiano , se volete iniziare a ragionare di turismo , il depuratore da li deve sparire ! la collocazione più logica è a levante.