«È vergognoso che il Cga continui a non decidere mortificando coloro che si sono rivolti ad un giudice proprio per sapere se avevano torto o ragione». Così Saro Pergolizzi, ex presidente del consiglio comunale, ha commentato la (mancata) sentenza del Consiglio di giustizia amministrativa sul ricorso presentato dai consiglieri con il quale chiedono la revoca degli atti con cui si ufficializza il dissesto al comune di Milazzo. Il Cga, di fatto, non ha bocciato il ricorso in quanto non è entrato nel merito, ma ha rinviato gli atti al Tar.

saro pergolizzi

«L’unico torto del consiglio comunale è stato quello di voler salvare il comune di Milazzo dal fallimento – sottolinea – Capisco che il sindaco è già in campagna elettorale ma non può dire certe cose. Noi ci siamo rivolti al giudice per avere torto o ragione. Per la seconda volta il Cga di Palermo ha deciso di non decidere e questo è assurdo. Hanno rinviato all’11 marzo al Tar che lo scorso novembre per un altro cavillo procedurale non si è pronunciato. Ma è possibile tutto questo? La Cassazione ci ha dato ragione e per questo ci siamo appelli al Cga e al Tar. Non possiamo accettare di essere, come il sindaco vorrebbe farci apparire, perdenti. Le cose non stanno così e ribadisco che anche senza il dissesto i soldi per pagare i debiti sarebbero arrivati ugualmente».

 

Condividi questo articolo