Il sindaco Carmelo Pino ha comunicato di aver aderito al Partito Democratico. Oggi Milazzo aveva anticipato la scelta il mese scorso (leggi qui).  Ecco la sua dichiarazione ufficiale: “Ho seguito con particolare attenzione l’evolversi dell’impegno politico nazionale dell’attuale segretario del Pd, Matteo Renzi. Debbo sottolineare come la linea assunta dal Premier sia rispondente al mio agire politico e gli inviti rivolti da Renzi a tutti gli amministratori locali nel perseguire una strada che ponga fine agli sprechi e tenga invece in grandissima considerazione i bisogni della gente rispecchia perfettamente quanto da me attuato nell’amministrazione della città di Milazzo. Stop alle spese di rappresentanza senza motivo, stop alle elargizioni di ogni genere e natura”.

“Una serrata lotta all’evasione fiscale – spiega Pino – che ci ha consentito di non gravare oltremodo sui cittadini nonostante i tagli attuati a livello regionale e nazionale. Una politica sociale con riguardo alle fasce deboli e l’esenzione dai pagamenti tributari di quei soggetti impossibilitati realmente a pagare i servizi offerti dal Comune. Una gestione economica oculata che ha riportato Milazzo sulla via dei Comuni virtuosi dopo lo sfascio degli anni passati, applicando quelle che oggi sono le linee guida dettate dallo stesso Presidente del Consiglio dei Ministri, e che consentiranno di pianificare uno sviluppo sostenibile del nostro territorio. Proprio per questo motivo, condividendo il percorso intrapreso da Matteo Renzi e le scelte politiche dallo stesso messe in atto, ho deciso di aderire al Partito Democratico. Nel rinnovato impegno al servizio della mia città per il futuro metterò a disposizione la mia esperienza e la mia persona per rafforzare le nuove prospettive politiche del partito democratico”.

 

Condividi questo articolo