La vittoria del Pd è esclusivamente la vittoria di Renzi. Anche a Milazzo c’era chi avrebbe goduto per una sconfitta». Anche Adesso Milazzo, l’associazione presieduta da Filippo Lo Schiavo, commenta il risultato delle Europee. Concentrandosi sul voto mamertino. «Il Pd anche in questa campagna elettorale ha mostrato tutti i suoi limiti, difetti e divisioni interne – scrive – anche a Milazzo. È stata una vittoria solo sua perché una parte consistente del gruppo dirigente che non si è riconosciuto nella sua leadership non ha fatto poi tanti sforzi nel celare la soddisfazione che avrebbe prodotto una sconfitta. Perché dentro il nostro partito c’è chi ha sperato fino all’ultimo che il PD perdesse le elezioni così da porter delegittimare Renzi nel partito e nel parlamento. Perché per qualcuno è preferibile perdere le elezioni ma riconquistare il controllo del partito per poter tutelare le proprie rendite di posizione e il proprio clientelismo».

(foto archivio)

«Peccato che questa volta, se avessimo perso le elezioni, non ci sarebbe più stato alcun partito nel cui essere maggioranza -riprende – Ecco perché, oggi qualche amico/a festeggia “felice” inneggiando ipocritamente all’unità del partito. Magari adesso qualcuno potrebbe abbandonare l’isoletta in cui si è autoconfinato e potrebbe finalmente mettersi al servizio del progetto, potrebbe cominciare a fare gioco di squadra, perché questo risultato elettorale ci “condanna” a una sfida ancora più grossa: mantenere le promesse. Noi di Adesso!Milazzo siamo entusiasti di Renzi e del suo risultato. Molto meno delle meschinità che ancora siamo costretti a sentire. Anche in casa nostra», conclude la nota.

 

Condividi questo articolo
743 visite