La Compagnia del Castello presenta la “Guida alla Cittadella Fortificata di Milazzo” (Lombardo Edizioni). L’appuntamento è previsto  domenica 18 maggio, ore 18, a Palazzo D’Amico nell’ambito della manifestazione “Maggio del Libro”. L’associazione, presieduta da Alfredo Zapia, è nata nel 2011 da un gruppo di professionisti del settore per tirare fuori il Castello dall’impasse burocratica e progettuale. La Guida del Castello di Milazzo è redatta in tre lingue. Il testo fornisce informazioni sull’intero complesso monumentale, dagli spazi agli elementi architettonici ed è il frutto della ricerca di Renata Caminiti e Giusy Isgrò, con l’ausilio di alcuni soci dell’Associazione.

Alfredo Zappia

Sul Castello di Milazzo è stata compiuta un’indagine attenta e scientifica delle fonti storiche, attingendo solo le informazioni riscontrate in testi di comprovato valore storico. Relativamente alla parte monumentale-architettonica, oltre all’ analisi di quanto fino ad oggi è stato pubblicato, sono stati condotti studi ed osservazioni direttamente sul campo, svolgendo così una lettura diretta del Bene, grazie anche all’occhio attento ed esperto di vari architetti e studiosi del territorio, secondo un metodo interdisciplinare. «Il Castello di Milazzo e la Compagnia – si legge in un comunicato – negli ultimi tre anni hanno delineato con dedizione un percorso concreto verso un turismo possibile e sostenibile che sia bacino di occupazione e sviluppo. Il Bene monumentale non è mai stato il fine ultimo dell’impegno profuso da questa associazione bensì un canale privilegiato e pregiato per guidare la città di fuori da un sistema economico prettamente industriale. La pubblicazione della Guida alla Cittadella Fortificata di Milazzo, dopo quella di Vera La Mongolfiera, la guidina che racconta con la storia del Castello ai bambini con un linguaggio semplice e curato, è un risultato concreto che presentiamo con orgoglio alla Città di Milazzo».

Condividi questo articolo