L’ ultima udienza ha trattato un processo per stato d’ebrezza. Un po’ poco per una struttura che vanta un secolo di storia e che ieri, tra l’indifferenza generale, ha chiusoi battenti a causa del contenimento delle spese da parte del governo Nazionale. Ieri a Villa Vaccarino, sede  distaccata della Tribunale di Barcellona, si sono svolti gli ultimi lavori processuali. A settembre riprenderanno negli uffici del Longano. Gli avvocati e il personale degli uffici giudiziari sono stati promotori di una breve cerimonia.

Villa Vaccarino

«In nome dell’ efficienza si è sacrificato il diritto dell’ utenza, o meglio dei cittadini in genere, di partecipare direttamente alle udienze che è consacrato dal fondamentale principio legale che obbliga alla pronuncia delle sentenze “in nome del popolo italiano», ha detto il presidente della Camera penale Fabrizio Formica. La dichiarazione letta dall’ avvocato Formica è stata inserita nell’ultimo verbale: «Nel giorno in cui si tiene l’ ultima udienza dibattimentale nell’ aula del Tribunale di Milazzo, il presidente della Camera penale, a nome di tutti i colleghi milazzesi e del Foro di Barcellona Pozzo di Gotto, ha espresso un indirizzo di apprezzamento e gratitudine verso tutti i magistrati ed il personale di cancelleria che nel corso degli anni hanno prestato servizio presso la sede giudiziaria. Un particolare saluto va al dott. Giuseppe Martello che ha diretto questa sezione per molti degli ultimi anni contribuendo a farne una sede unanimemente riconosciuta efficiente e prestigiosa al qualche chiede trasmettersi il presente verbale».

 

Condividi questo articolo