“La lunga estate del 43. Milazzo sotto le bombe”. E’ questo il tema del convegno organizzato giovedì 25 luglio, alle 21, nella Corte del Mastio del Castello. L’iniziativa rientra nel cartellone delle manifestazioni “La Lute per il Castello”. L’appuntamento sarà dedicato al 70º anniversario dei bombardamenti che colpirono Milazzo nel 1943. «Si è scelto il 25 luglio – si legge in una nota stampa –  perché quel giorno del 1943 per Milazzo non fu solo la storica data della caduta del fascismo, ma anche quella in cui subì il maggior numero di allarmi aerei e la più terribile devastazione. Nell’ultima settimana di luglio gli aerei alleati sganciarono 374 tonnellate di bombe su Milazzo, che in due mesi subì 89 incursioni ed ebbe complessivamente 377 civili morti e feriti e il 72% di edifici distrutti».

Bartolo Cannistrà

“La lunga estate del 43. Milazzo sotto le bombe” (a cura di Bartolo Cannistrà, letture dell’associazione “Castello di carta”) rievocherà le vicende belliche e le distruzioni subite dalla città, attraverso pagine dei diari di Saverio Magistri e Giovanni Giardina, integrate da pagine di testimonianze di Gino Celebre e Franco Cutugno. Saranno proiettate immagini dei luoghi e degli edifici bombardati. La ricostruzione della cornice storica cittadina si basa su scritti di Antonino Micale e Giuseppe Pandolfo, e su ricerche d’archivio di Carmelo Fulco.

Condividi questo articolo
837 visite