Anche l’Associazione Antimafie “Rita Atria condanna il furto ai danni del ristorante Mediterranima gestito dalla coop sociale Settima Stella. In una nota di Santo Laganà , il sodalizio esprime solidarietà e promuove una serata nel locale “contro sopraffazione e ingiustizia”. “Opera di balordi? Atto intimidatorio? – si domanda l’associazione nel comunicato – Le forze dell’ordine stanno indagando e , speriamo, a presto, ne sapremo di più. Certamente è stata una azione premeditata e compiuta da più persone con l’ausilio di almeno un mezzo abbastanza capiente. L’associazione Antimafie Rita Atria vuole esprimere la propria solidarietà concreta agli amici di Mediterranima promuovendo una serata presso il ristorante di via dei Gigli dove , da sempre, si coniuga cultura, impegno civile e gastronomia. Invita, pertanto, tutti coloro i quali credono nei valori di libertà, onestà e giustizia numerosi per dimostrare che non solo “con la cultura si mangia” ma che la cultura è strumento di aggregazione contro ogni sopraffazione e ingiustizia”.

Condividi questo articolo