Per il dissesto comunale? C’è ancora tempo. A sorpresa la Corte dei Conti di Palermo ha accordato al consiglio comunale presieduto da Saro Pergolizzi 60 giorni di tempo per trovare interventi “correttivi” che possano evitare l’approvazione del dissesto finanziario. La Corte, nella nota a firma del presidente Rita Arrigoni e dell’estensore Paolo Bertozzi, non nasconde “la sussistenza nella gestione finanziaria dei profili di criticità strutturale”, ma non può fare a meno di notare che si èarrivati a questo punto anche “per l’assenza di misure indispensabili per ristabilire gli equilibri di bilancio” negli ultimi due anni.

pippo midili

La Corte assegna 60 giorni per adottare “misure correttive ed ogni atto consequenziale, che dovranno essere comunicate a questa sezione entro il medesimo termine ai fini della verifica della loro attuazione”. Una presa di posizione della Corte dei conti che giunge dopo l’audizione dell’assessore alle Finanze, Pippo Midili, da sempre convinto che l’unica strada per uscire dal “limbo amministrativo” sia il dissesto.

Condividi questo articolo