Finalmente una buona notizia per il Castello di Milazzo. L’Amministrazione comunale ha infatti adottato gli orari estivi. Meglio tardi che mai, visto che luglio volge ormai al termine. La chiusura pomeridiana, sino allo scorso lunedì prevista per le 18,30, è stata infatti dilatata sino alle 21,00, con apertura prevista per le 15,00. Nessuna novità invece per gli orari mattutini: il Castello, che continuerà a rimanere chiuso il lunedì, sarà infatti visitabile, come prima, dalle 9:30 alle 12:30. A determinare le nuove fasce orarie la delibera di Giunta n. 78 dello scorso 12 luglio, con la quale è stata deliberata un‘integrazione oraria per il personale contrattista ed LSU, anche a seguito dei numerosi pensionamenti (ben 34) che si sono verificati nell’ente dal gennaio 2010 ad oggi.

IL castello di milazzo

Pur essendo in vigore dallo scorso martedì, i nuovi orari non sono stati però ancora comunicati all’utenza, coi disagi che ne conseguono. All’ingresso del maniero fanno ancora bella mostra i vecchi orari: cosa si aspetta ad affiggere la tabella coi nuovi orari di apertura? E’ possibile che per un adempimento così banale (un semplice foglio A4 da stampare al pc) sia già trascorsa una settimana? Da parte nostra ci premuriamo a darne comunicazione attraverso questo sito, invitando gli altri organi di stampa, gli operatori turistici ed il sito internet del Comune a fare altrettanto. Ovviamente il 90 per cento del Castello rimane ancora off-limits: la visita è limitata al solo Duomo antico ed alla mostra permanente di reperti allestita dalla Società Milazzese di Storia Patria, anche se ieri sera, come constatato personalmente da chi scrive, è stato consentito l’ingresso all’area di cantiere all’ennesimo gruppo autorizzato dall’Amministrazione. Quando la pianteremo con queste antipatiche discriminazioni? Se l’accesso viene autorizzato solo ai gruppi, soprattutto adesso che in seguito alla delibera di cui sopra si può contare sulla maggiore disponibilità oraria di contrattisti ed LSU, perché non fare come in passato, ossia organizzare visite guidate ogni ora permettendo che si formino naturalmente di fronte al Duomo piccoli capannelli di turisti? Si formerebbe così un gruppo ogni ora, evitando qualsivoglia discriminazione e prescindendo nel contempo da inopportune istanze all’Amministrazione. Pare infine che, dopo lo spiacevole inconveniente occorso giorni fa ad una giovane coppia appena sposata, non sia stato ancora bonificato dalle zecche l’intero complesso fortificato: proprio ieri sera intanto un’altra coppia freschissima di matrimonio accedeva al maniero coi fotografi per immortalare il proprio momento indimenticabile.

MASSIMO TRICAMO

Condividi questo articolo
398 visite