Nonostante da 15 giorni sia ufficialmente partita la pulizia delle spiagge, a Ponente i risultati stentano a farsi vedere. Ieri nel tratto di spiaggia tra San Papino e il Grotta Polifemo la spiaggia era stracolma di detriti ed in particolare plastica. Alla Ngonia tono è stata ripulita una prima fascia, in prossimità della battigia, ma i rifiuti sono stati accatastati nella parte alta. Numerose le proteste da parte dei bagnanti che naturalmente si chiedono perchè il comune non abbia pensato prima ad espletare la gara d’appalto.

La spiaggia di Ponente

«I ritardi sono legati a vari avvicendamenti di funzionari e dirigenti al dipartimento Ambiente che hanno rallentato l’iter – spiega l’assessore Maurizio Capone – personalmente da fin da marzo ho chiesto ripetutamente agli uffici di appaltare il servizio». Capone riferisce che sta per essere ultimata la pulizia del terrapieno di Ponente. Mercoledì si avvierà la pulizia straordinaria della spiaggia, gli operai poi passeranno a pulire quattro giorni a settimana. Dal 19 luglio al 19 agosto, invece, la pulizia verrà effettuata tutti i giorni. A quanto pare la lentezza degli uffici avrebbe portato l’assessore Capone a scrivere al Nucleo di valutazione del personale municipale, lamentando l’inefficenza di alcuni impiegati.

Condividi questo articolo
585 visite