Il Milazzo quasi certamente disputerĂ  la nuova stagione calcistica in Lega Pro. Nonostante le polemiche, gli scaricabarili, le liti e gli addii, la squadra rossoblĂą dovrebbe giocare per il terzo anno consecutivo tra i professionisti. Tre le cordate (vere o presunte) che si contendono le redini societarie. Redini che al momento sono ancora della famiglia Lo Monaco, ormai impegnata nel risollevare il Messina (con in panchina Gaetano Catalano, bandiera milazzese). Delle tre cordate la piĂą suggestiva è quella che vede Raffineria di Milazzo, imprenditori locali e l’ex arbitro di Serie A Emilio Pellegrino (che lavora all’interno della Ram).  Altra voce che circola in questi giorni è quella di uomini provenienti da nord Italia. Di sicuro c’è l’interesse del gruppo Trinacria, composto da ex dirigenti e azionisti dell’A.C.R. Messina (la squadra rilevata da Lo Monaco).

Sull’argomento è intervenuto l’assessore allo Sport mamertino Pippo Midili, che ha smentito diverse ipotesi, confermandone nel contempo altre. “Scarto subito l’ipotesi della Raffineria. Nessun rappresentante dell’industria è venuto da noi a chiedere nulla nĂ© noi, come amministrazione, abbiamo richiesto a loro di iscrivere la squadra al campionato. Ho incontrato persone che rappresentano la Trinacria e anche altri soggetti che hanno espresso l’intenzione di rilevare la squadra. Stiamo parlando di imprenditori del Sud Italia. Dal Nord non c’è nessuno, se non una persona che mi ha chiesto se poteva essere inserito in un’eventuale cordata”. Le iniziative comunali, in ogni caso, finiscono qua, non senza un accenno di polemica: “Noi al Comune abbiamo contattato la societĂ , che a quanto ci risulta ha ancora la sede aperta a Milazzo, per farla interloquire con questi soggetti. I libri sociali infatti sono in mano a loro. Dispiace dire che ci sono state molte difficoltĂ  all’inizio delle trattative, perchè la SS Milazzo a volte era irreperibile. Io stesso sono in contatto con loro solo tramite l’addetto stampa”. Che qualcosa si muove, però, lo testimonia lo stesso Midili: “Ieri mattina il segretario Raffa è venuto a chiedere la dichiarazione di disponibilitĂ  del Comune, necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato. Ci siamo attivati e in poche ore abbiamo consegnato tutto. Questo non significa che i Lo Monaco continueranno a fare calcio a Milazzo, significa che l’intera cessione del team può essere effettuata a qualsiasi compratore”.
Sebastian Donzella

 

Condividi questo articolo
722 visite