Rendere il promontorio di Capo Milazzo “un’area marina di reperimento”, ossia una zona protetta. Lo chiede il deputato Carmelo Briguglio (Fli) in un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente Clini. “Il promontorio di Capo Milazzo – premette Briguglio – compreso fra il golfo di Patti ed il golfo di Milazzo, presenta ancora grandi potenzialità che, utilizzate correttamente attraverso un’azione integrata di gestione, potrebbero garantire la salvaguardia dell’ambiente e uno sviluppo turistico sostenibile, offrendo, addirittura, nuova occupazione. L’importanza ambientale di questo territorio si evince anche dalla circostanza che il promontorio di Capo Milazzo è stato inserito nell’elenco dei siti d’importanza comunitaria (SIC) per la regione biogeografica mediterranea”.

Capo Milazzo

“Se correttamente gestita – argomenta il parlamentare – l’area marina protetta potrebbe contribuire al mantenimento dell’equilibrio e della produttività dell’ecosistema marino, difendere habitat critici, preservare la biodiversità, e contribuire anche all’uso sostenibile delle zone costiere utilizzando gli ecosistemi e le loro risorse biologiche in maniera razionale, limitandosi a prelevare una parte della produzione, lasciando integra un’adeguata quantità di individui in grado di riprodursi e moltiplicarsi”.

 

Condividi questo articolo