Si è concluso ieri sera con il concerto dell’Orchestra sinfonica siciliana il cartellone di festeggiamenti che la Raffineria di Milazzo ha organizzato per i 50 anni di attività. In un Teatro Trifiletti refrigerato dal nuovo impianto di climatizzazione donato dal colosso industriale che, pare, sia costato 40 mila euro, circa 250 invitati (un centinaio i posti liberi) hanno assistito al concerto sinfonico diretto da Antonio Puccio con l’intervento del mezzosoprano Elena Belfiore.

Cartelloni di fronte al Trifiletti

All’esterno hanno protestato pacificamente una decina di ragazzi rappresentanti della neonata “Rete per la difesa del territorio” che hanno allestito una mostra improvvisata, risposta simbolica a quella che dal 30 maggio si può visitare alla sala a vetri del PalaDiana con foto d’epoca sulla costruzione degli impianti. “Da un senso di amarezza vedere la genesi di queste torri, serbatoi e intrecci di tubi, che negli anni hanno rappresentato la metamorfosi in negativo di un posto dove una volta crescevano fiori – si legge in una nota – è per tutte queste ragioni che abbiamo deciso di fare la nostra mostra. Non si celebra nulla, anzi si cerca di riflettere attraverso studi, foto, testimonianze sull’effettiva storia di questi cinquant’anni”. Il concerto è stato molto apprezzato dagli invitati. Tra gli amministratori che hanno preso parte alla serata il sindaco di Milazzo Carmelo Pino e il collega di San Filippo del Mela, Peppe Cocuzza. Ecco un breve video del concerto:

 

Condividi questo articolo
585 visite