La giunta municipale ha approvato il bando per riaffidare il servizio della sosta a pagamento, impegnando anche le somme per la diffusione dello stesso. Nei prossimi giorni il dirigente della polizia municipale procederà alla pubblicazione dello stesso sulla Gazzetta Ufficiale e sui quotidiani, secondo quanto previsto dalla vigente normativa. Numerose le novità rispetto al passato. Innanzitutto sarà un pubblico incanto aperto a quelle ditte che nell’ultimo triennio hanno prodotto un fatturato di tre milioni di euro. L’affidamento avrà durata triennale e l’aggiudicatario dovrà inserire nell’organico del personale in servizio i 28 ex lavoratori della Galileo assumendoli con la qualifica di “ausiliari del traffico”.

Cambia anche il numero degli stalli contraddistinti dalle strisce blu: non saranno più 630 bensì 1000 con l’inserimento dell’area di piazza 25 Aprile, di Vaccarella e di alcune zone della via dei Mille, nel porto, che senza una regolamentazione soprattutto nel periodo estivo diventano automaticamente parcheggio per le isole Eolie. Rispetto al passato non ci sono alcune zone ritenute poco redditizie. Novità sostanziali riguardano anche la tariffa, con l’inserimento di una quota oraria di 3,50 euro per gli autobus (tariffa giornaliera 23 euro), con previsione anche della mezza giornata (11,50) e dei trenta minuti (1,50€). Per la sosta degli autoveicoli invece il ticket resta di 0,70€ per i 60 minuti, la metà per i 30 minuti. La tariffa giornaliera sarà invece di 5 euro (3 euro per la mezza giornata), mentre per l’abbonamento mensile intera giornata, la giunta, per andare incontro alle esigenze dei lavoratori, ha fissato il prezzo in 70 euro rispetto ai 100 del passato.

 

“Si è cercato di predisporre un bando tenendo conto di tutte le esigenze e soprattutto evitando di andare incontro ai problemi noti del passato – afferma l’assessore Pippo Midili- inserendo anche delle clausole che garantiscano il servizio per tutta la durata dell’appalto ed evitare che la ditta abbandoni prima della scadenza come avvenuto in passato. Il bando sarà di evidenza pubblica e prevede la gestione del servizio per tre anni. La società dovrà assumere i 28 lavoratori che hanno da sempre curato il controllo dei “gratta e sosta”. L’aggiudicazione avverrà col principio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. La base d’asta fissata quale corrispettivo che dovrà essere assicurato al Comune da parte della ditta, detratte ovviamente tutte le spese, è pari al 14 per cento. Sui tempi non posso sbilanciarmi visto che sono quelli previsti dalla legge. Mi auguro che entro luglio il servizio possa iniziare”.

Condividi questo articolo
426 visite