E’ stata firmata dal segretario generale del Comune, Massimo Gangemi, nella qualità di coordinatore del gruppo Piano, la convenzione tra il Distretto socio sanitario n. 27 e le cooperative partners per l’inserimento di 23 persone nelle attività di tipo lavorativo previste nel “Progetto sociale per persone affette da disabilità psichica attraverso un “percorso riabilitativo individualizzato con sostegno economico”, realizzato in collaborazione col Dipartimento Salute Mentale dell’Asp 5 di Messina. Cinque le cooperative coinvolte: la società “Settima Stella” che garantisce l’inserimento di 4 assistiti, la coop. Genesi (15 assistiti), la “Obiettivo salute e lavoro” (2 assistiti), il “Pane e le rose” ed il consorzio “Sole” con un assistito a testa. Gli utenti individuati sono tutti residenti nel territorio di competenza del distretto D27 di cui Milazzo è comune capofila. “L’obiettivo – afferma l’assessore alla Famiglia Massimo D’Amore, è quello di consentire a soggetti “fragili” di diventare protagonisti attivi attraverso una impiego lavorativo che li renda titolari “più consapevoli” del proprio ruolo sociale e conquistare una più giusta dimensione personale abbattendo le barriere del disagio. Prossimo obiettivo sarà l’individuazione di un percorso che, seguendo lo stesso schema, possa venire incontro a soggetti “a rischio devianza” come ex detenuti o ex tossicodipendenti verso i quali l’assenza di un intervento mirato può costituire, in potenza, un rischio di marginalizzazione, il “rientro nell’illegalità” e quindi minore sicurezza per i nostri cittadini.”

Condividi questo articolo
356 visite