Affidare la gestione del verde pubblico a parrocchie e associazioni. E’ questa la proposta del consigliere comunale Santino Sarò, presentata all’amministrazione comunale. Una proposta che segue quella dell’associazione “Amici di Milazzo” che da tempo chiede di affidare il servizio attualmente a carico del comune a sponsor privati. «Il privato ma anche associazioni, parrocchie ,oratori scrive Saraò –   possono infatti migliorare il verde pubblico della propria città attraverso un concorso di idee, progetti affidamenti e convenzione, prendendosi cura di rotatorie, aiuole, fioriere, singoli alberi».

 

«Inoltre – continua – il cittadino o un privato potrebbe proporre un intervento di riqualificazione di un’area verde esistente a sua scelta portando al Settore arredo, verde e qualità urbana attraverso un progetto che viene lì valutato e firma un accordo. Importante ricordare che la convenzione,il progetto o il concorso di idee sottoscritto non ha costi: le uniche spese sono quelle dell’impianto delle specie vegetali e dell’eventuale inserimento di arredi e della manutenzione successiva. Solo in caso di sponsorizzazione c’è una tassa da pagare, per il cartello pubblicitario». Saraà chiede all’amministrazione «di dare mandato agli uffici preposti di redigere una proposta di deliberazione del consiglio comunale volta a promuovere il partenariato Pubblico -Privato per la promozione degli spazi verdi, pubblici». La prposta di Saraò consentirebbe all’amministrazione di garantire il decoro a costo zero, contribuendo al risanamento delle casse comunali.

Condividi questo articolo