Il consigliere comunale Damiano Maisano ha presentato al sindaco e all’assessore allo Sport, una interrogazione nella quale chiede notizie sui motivi per i quali il Milazzo calcio non vuole dare in concessione lo stadio “Grotta Poliremo” alla società sportiva Sacro Cuore e quali provvedimenti si intendono adottare per far dare in concessione temporanea il Grotta Poliremo al Sacro Cuore evitando che questa società debba giocare fuori Milazzo le partite casalinghe.

Salvatore Costantino

L’impianto del “comunale” San Pietro, infatti, non è agibile per la mancata omologazione della struttura. A quanto pare il terreno di gioco è più corto di un metro. Secondo quanto afferma Maisano nella nota, il Presidente della Società Sacro cuore “Salvatore Costantino” ha ricercato da subito una soluzione alternativa, individuata nello stadio “Grotta Polifemo”, dove inoltrata la richiesta finalizzata a usufruire dell’impianto (ove possibile nelle gare casalinghe) si è trovati di fronte alla ferma opposizione, della S.S. Milazzo, malgrado i buoni rapporti che legano le due società e nonostante la mediazione dell’amministrazione comunale. Il consigliere chiede al sindaco quali adempimenti urgenti intendono adottare, per far dare in concessione temporanea il “Grotta Polifemo”, visto che la proprietà appartiene al Comune di Milazzo, e quali sono i tempi necessari considerati ormai urgenti per l’adeguamento alla normativa del “Don Peppino Cutropia”.

Condividi questo articolo