SAN FILIPPO DEL MELA. È il primo campo di basket artistico siciliano. Un enorme disegno con dieci braccia protese verso lo stesso pallone, i giocatori bianchi e quelli neri, gli uni accanto agli altri come accade da sempre nella storia del basket. La realizzazione di questo progetto è un traguardo raggiunto grazie alla cooperazione tra la Pro Loco di San Filippo del Mela, l’amministrazione comunale e il grande talento di Andrea Sposari, in arte SposArt, che è riuscito anche stavolta a dare vita ad una grandissima opera artistica. Un messaggio di integrazione, in campo e fuori, già a partire dal titolo dell’opera, “Together“.

«Nel disegno – spiega l’autore – ho inserito elementi tipici del mio stile caratterizzato in particolare dalla rappresentazione dalle mani, simbolo del fare e direi anche l’essenza progetto, cioè più persone, enti e associazioni e cittadini per raggiungere un obiettivo». E’ la prima volta che Sposari realizzato un progetto su pavimentazione. «Di solito – spiega  – lavoro su pareti verticali. Come approccio è stato insolito perché ho lavorato con i pennelli e i colori invece che le bombolette».
“Together” è il titolo di un’opera che vuole rappresentare e omaggiare lo spirito di partecipazione per il raggiungimento di un obiettivo comune, il miglioramento del proprio paese o città e l’educazione al decoro in questo caso.  Il progetto vuole inoltre essere un ponte tra la pittura classica e quella moderna in quanto la piazza è frequentata dalle vecchie e dalle nuove generazioni e la scelta dei colori ha voluto rispettare i canoni già presenti dall’architettura precedente per fare si che l’opera sia un elemento di rottura integrato nel contesto.

Andrea Sposari durante la realizzazione dell’opera

«Di campi da basket artistici in giro per il mondo – continua Andrea – se ne vedono già da un po’ e in Italia tra i primi a realizzarli sono stati artisti siciliani ma in regioni diverse da quella di appartenenza. Per questo motivo sono particolarmente felice di averlo realizzato non solo in Sicilia ma anche nella mia provincia. Devo ringraziare la Pro Loco presieduta da Matt Dragà, poi l’amministrazione comunale che ha ben accolto il progetto e i cittadini di San Filippo del Mela che hanno votato la realizzazione della mia opera che è stata realizzata grazie ai fondi della “democrazia partecipata”».

«L’amministrazione comunale – spiega Gianni Pino, sindaco di San Filippo del Mela – ogni anno finanzia dei progetti con i fondi della “democrazia partecipata”. Un’associazione o dei cittadini presentano delle loro idee, che vengono poi votate da noi finanziate. In questo caso la Pro Loco di San Filippo del Mela ha presentato dei progetti, i cittadini li hanno scelti, e noi abbiamo destinato i fondi per la realizzazione di due opere di street art di Andrea Sposari. La seconda sarà in un palazzo nella frazione di Archi con un disegno che riprodurrà campi con migliaia di gelsomini un tempo presenti e molto famosi nella frazione della Piana di Milazzo.

L’intera realizzazione dell’opera, che è andata avanti per settimane, è stata filmata dai ragazzi di Ventitreesimastrada.

CLICCA QUI PER GUARDARE  IL VIDEO

 

 

 

Condividi questo articolo