Saranno ultimati entro 486 giorni i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza dell’asse viario che attraversa l’area industriale di Milazzo – Giammoro. Sono stati consegnati simbolicamente i lavori all’impresa che ha vinto la gara, l’Ati Unicos srl, nel corso di una cerimonia ospitata nei locali di una delle aziende leader che operano nell’agglomerato. Domani si comincerĂ  con l’apertura del cantiere. Saranno realizzate rotatorie in modo da disciplinare la circolazione regolando i limiti di velocitĂ . E’ prevista l’installazione di lampeggianti di avvertimento e la scerbatura della strada. Coinvolti i territori dei comuni di Pace del Mela, San Pier Niceto, Monforte San Giorgio e San Filippo del Mela. L’importo complessivo lordo dei lavori (inseriti nel Patto per lo sviluppo della cittĂ  metropolitana di Messina – Fondi Masterplan) è di un milione 855 mila euro di cui 1 milione 767 mila per lavori a base d’asta e 88 mila euro per oneri di sicurezza. 

Presenti  il direttore generale dell’Irsap Sicilia, l’ingegnere Gaetano Collura, il responsabile unico del procedimento, Enrico Burgio, gli ingegneri Sergio Sofia e Pietro Pettignano che hanno redatto il progetto, i responsabili delle imprese Unicos srl, il dirigente dell’ufficio periferico Irsap di Messina, ingegnere Daniele Tricomi ed altri tecnici. A prendere la parola e a fare un excursus  è stato il deputato regionale Galluzzo che negli anni si è occupato delle richieste dell’area in qualitĂ  di portavoce delle aziende. Intervenuti il sindaco di Pace del Mela, Mario La Malfa; il vice sindaco di Monforte san Giorgio Maria Rosa Maimone ed il comandante della polizia municipale Salvatore Campagna, la consigliera di Pace del Mela Angela Bianchetti che in un comunicato ha sottolineato di avere piĂą volte denunciato lo stato di degrado dell’arteria.

«Era uno degli obiettivi che mi ero prefissato e non nascondo la soddisfazione – ha commentato Galluzzo –  lunedì inizieranno i lavori per la messa in sicurezza e riqualificazione dell’asse viario zona industriale Giammoro. Un grazie a tutta l’Irsap ed in maniera speciale al direttore Collura per aver sopportato le mie continue chiamate».

A chiedere piĂą volte interventi è stata anche l’associazione ambientalista Adasc che aveva organizzato un incontro a San Pier Niceto con i vertici pro tempore dell’Irsap nel quale erano stati anticipati i dettagli del progetto di riqualificazione che oggi è diventata realtĂ .

L’area Asi di Giammoro