Da sinistra il capitano Antonio Ruotolo con il tenente Valentino Adinolfi

Il maggiore Antonio Ruotolo, fino all’agosto 2016 comandante della compagnia dei carabinieri di Milazzo, è stato ricevuto ieri dal vice premier Luigi Di Maio in quanto attuale responsabile della compagnia di San Donato Milanese, comune in cui i militari dell’arma hanno sventato il sequestro dell’autobus pieno di studenti da parte di un uomo di origine egiziana che poi ha dato fuoco al mezzo. Ruotolo faceva parte di una delegazione del comando provinciale.
“Siete il simbolo di questo Paese”, ha detto Di Maio al Comando Generale dell’Arma durante l’incontro con i carabinieri definiti «non supereroi ma addestrati anche a sventare un attentato stragista». Alla cerimonia ha partecipato anche la ministro della Difesa Elisabetta Trenta.

Ruotolo con Ramy il ragazzino eroe del bus che ha lanciato l’allarme

Il maggiore Ruotolo, napoletano di origine, prima di arrivare nella città Mamertina aveva comandato il nucleo operativo e radio mobile di Udine e, per un breve periodo, la compagnia di Cividale del Friuli.
Giunto a Milazzo nel settembre del 2011, è stato Comandante della Compagnia per 5 anni. Ha lasciato il comando al successore, capitano Valentino Adinolfi, per assumere quello della Compagnia di San Donato Milanese alle porte di Milano.

Ancora oggi il militare con la passione per l’enologia e la vela  mantiene rapporti con Milazzo in quanto legato da rapporti di stima e di amicizia con tanti concittadini e quando il lavoro glielo consente ritorna per qualche giorno di relax.

Condividi questo articolo
5.086 visite