Per tutta l’estate avrebbe molestato denudandosi giovani donne nella zona del Borgo e di Ponente. Con questa accusa i carabinieri di Milazzo hanno denunciato un 41enne di Merì.  Già da prima dell’estate diverse donne milazzesi avevano informalmente comunicato ai Carabinieri che un malintenzionato, sulla salita per il Borgo e sul lungomare di Ponente, si era mostrato nudo in volgari e preoccupanti pose esibizionistiche. Nessun cittadino però aveva mai formalmente denunciato l’accaduto, né fornito chiari elementi utili all’identificazione del molestatore. Benché quest’ultimo non si sia mai “azzardato” a cercare un contatto fisico con le ignare donne in transito, il suo nascondersi nudo dietro alle siepi e il successivo mostrarsi all’improvviso nudo, soprattutto di notte, aveva creato, oltre alla riprovazione, allarme e preoccupazione tra le milazzesi.

A seguito di queste segnalazioni i Carabinieri erano intervenuti più volte senza mai riuscire a trovare in flagrante il molestatore, predisponendo quindi dei servizi di prevenzione soprattutto nel weekend. Nella serata di ieri, una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile, agli ordini del Maresciallo Capo Angelo Floramo, ha sorpreso a Ponente, un 41enne di Merì, mentre era nudo e intento a molestare un gruppo di donne in transito. Il molestatore accompagnato in caserma veniva denunciato per atti osceni in luogo pubblico e molestie alle persone. Da successivi serrati accertamenti è stato possibile ricostruire altri diversi episodi, nei quali il 41enne, in modo analogo, avrebbe molestato varie donne di passaggio in diverse zone di Milazzo.

 

Condividi questo articolo