L’’Istituto tecnico “ Leonardo da Vinci “ ha avviato una sessione di stage e workshop formativi all’interno dell’azienda “F.lli Cambria spa”, società che gestisce numerosi supermercati con l’insegna “Spaccio Alimentare”.  L’azienda ha permesso a 20 giovani, scelti tra i più meritevoli dell’istituto, di trascorrere diverse giornate all’interno degli uffici assistendo a dimostrazioni pratiche precedute da momenti di confronto teorico su come si articola il flusso di lavoro all’interno di un’azienda, conoscendo tutte le figure professionali e i vari vertici dell’azienda (il Direttore Generale Serra; il Rag. Innocca per l’area amministrativa; il Sig. Maisano per l’area vendite; il Sig. Sicari per l’area IT; il Sig. Rizzo per l’area del controllo di Gestione e il Dott. Cambria per il Marketing).

I ragazzi del commerciale alla F.lli Cambria

I ragazzi, grazie al supporto di quattro tutor, cercheranno di cogliere più dal vivo i vari meccanismi aziendali e a far acquisire competenze specifiche nei diversi ambiti della gestione d’impresa. A conclusione dello stage i ragazzi saranno ricevuti dal presidente Rocco Cambria al Centro Sicilia di Catania, uno dei nuovi dislocamenti del Gruppo Cambria. “Sembra strano da dire, ma “il bilancio di esercizio” che generalmente faccio come compito in classe, in azienda è una delle mansioni più frequenti, e mi ha fatto piacere poter constatare di avere una competenza tecnica da poter spendere in un ufficio”, afferma ”Alessio Merlino della V A Prog“. «Anche noi insegnanti abbiamo provato un grande entusiasmo nel vedere i nostri studenti desiderosi di conoscere queste realtà – ammette la professoressa Francesca Mazzù, responsabile del Progetto Pon C2 – FSE – 2013 – 409 – Professionisti d’impresa – samo coscienti di attraversare un periodo economico tutt’altro che semplice ma ci sono aziende che, grazie al talento, la passione e la volontà trovano comunque spazio all’interno della nostra provincia e non solo, e rappresentano il punto di forza di un’economia che non si arresta di fronte ad una crisi che sta travolgendo il paese. Proprio per questo riteniamo necessario che i nostri studenti vengano positivamente contaminati dalla voglia di fare, di mettersi alla prova e di capire che tutto ciò che l’Itet fornisce loro non è altro che un utile strumento per inserirsi al più presto nel mondo del lavoro attraverso esperienze significative in azienda”. “E’ stata una scelta del tutto naturale quella di avviare percorsi di formazione attraverso le migliori aziende del territorio – afferma la dirigente Stefania Scolaro – l’Itet tiene sempre un occhio vigile a quali sono gli sbocchi professionali dei suoi studenti, e facciamo di tutto, per quanto possibile, per far incontrare le domande con le offerte di lavoro”.

Condividi questo articolo