Si è svolto nel parco dell ristorante “Mediterranima” il consueto spettacolo di chiusura della stagione estiva del Centro distrettuale di socializzazione per anziani di Barcellona. La struttura è gestita dal 2008 – nelle due sedi sul Longano e di Montalbano – dalla cooperativa sociale “Utopia”, nell’ambito dei finanziamenti legati alla legge sui Piani sociosanitari (la legge 328 del 2000). E’ stata l’occasione per rappresentare, di fronte ad un pubblico composto per lo più da coloro che frequentano abitualmente il Centro di Via San Teodoro, “L’elisir di lunga vita”, ultima “creazione” dell’équipe di animazione socioculturale del Cds, coordinata da Mariella Mirabile.

gli attori de L’Elisir di lunga vita

Si trattava di una commedia in tre atti, condita da vari inserti musicali, scritta da Fabrizio Scibilia (alla sua quinta piéce destinata a questo contesto), che ha visto interagire una quindicina di persone, cioè quella sorta di piccola compagnia teatrale sorta in questi anni all’interno del Centro, coinvolgendo ancora una volta giovani e meno giovani nelle vicende di due amici alla ricerca del tempo perduto (che alla fine, secondo l’immancabile morale della favola, va trovato innanzitutto nella vita stessa e ad ogni età, per quanto essa può dare, anche proiettandosi sulle generazioni future). “La presenza degli assessori barcellonesi Panella e Iraci – si legge in una nota – ha arricchito la serata della speranza, da parte dei tanti anziani che in questo Centro, ormai da cinque anni, stanno trovando un luogo di aggregazione originale e ricco di offerte, che il servizio non tramonti con il declinare, per il raggiungimento della sua naturale scadenza giuridica, del distretto sociosanitario di cui Barcellona è capofila”.

Condividi questo articolo