50+50=150”. E’ questo il titolo scelto dalle artiste “”made in Milazzo””, Rossella Midili ed Emanuela Ravidà, per la galleria d’’arte che aprirà le porte l’’1 agosto alla cripta del Duomo Antico. Le due siciliane si sono incontrate per dar vita ad un progetto a quattro mani in cui la pittura e la fotografia si fondono trasportando “virtualmente” il visitatore in un viaggio alla ricerca dell’essenza delle cose. Un viaggio per scoprire che nulla è come sembra partendo da due approcci artistici totalmente diversi. Il fine è quello di superare il significato della materia e dell’’immagine per innalzarsi ad un livello più alto ovvero la scoperta dell’’anima – commenta la fotografa giramondo Rossella Midili – – fotografia e pittura per catturare il reale, dando origine a forme nuove, mondi capovolti e realtà ingannevoli dietro le quali si nasconde sempre dell’’altro”. Il non fermarsi all’’apparenza ed andare oltre è l’’essenza di questo progetto.

Midili e Ravidà

Condividi questo articolo
654 visite