Dopo la notifica degli 11 avvisi di garanzia relativi alla conclusioni delle indagini su assunzioni al comune, i Verdi chiedono chiarimenti al sindaco Carmelo Pino e ai 5  assessori che si sono visti recapitati gli avvisi giudiziari (Giuseppe Midili, Stefania Scolaro, Mariano Bucca, Gioacchino Nastasi e Maurizio Capone). Fino ad oggi nessun partito ha preso posizione sulla vicenda. «Come Verdi ecologisti di Milazzo e di Sicilia – scrive il vice cordinatore regionale Peppe Marano – invitiamo il sindaco ad indire una conferenza stampa per spiegare  alla città  quali sono i fatti contestati  ed in particolare  il motivo per il quale suo fratello Franco Pino è tra gli 11 indagati pur non ricoprendo alcun ruolo amministrativo e dirigenziale al comune di Milazzo.  Il sindaco che ha sempre definito la sua   amministrazione, l’ amministrazione della legalità e della trasparenza, chiarisca ai cittadini la propria  posizione al riguardo». I Verdi punzecchiano pure i partiti.

«Chiediamo inoltre  al Pd  e ai Sel (partiti che della legalità ne hanno sempre fatto una bandiera) che anch’essi chiariscano la loro posizione  e considerate le gravi notizie trapelate, di avere uno scatto di orgoglio , di dignità politica e di abbandonare  questa amministrazione comunale».

Condividi questo articolo