Confusione. E’ il termine più adatto per definire la situazione del Milazzo Calcio. Ieri pomeriggio è andato in onda l’ennesimo capitolo della telenovela sportiva. Su TuttoLegaPro il presidente della Lega Pro Mario Macalli ha affermato duramente: “Penso che il Milazzo sia una squadra con grandi problemi che non risolverà. Credo finirà di giocare presto. Ha già falsato un campionato facendo giocare la squadra “Berretti”.

il presidente Peditto

Il numero uno della Lega Pro si è scagliato anche contro l’assessore allo sport Pippo Midili che lo aveva bacchettato durante l’ultimo consiglio comunale: “I problemi del Milazzo non li conosco perché i controlli non li faccio io. Io organizzo i campionati. La fidejussione in mano ce l’ho, come Lega sono a posto. L’assessore cerchi di far bene l’assessore a casa sua che a casa nostra ci pensiamo noi. Faccia attenzione a come parla, perché lo porto in tribunale. Stia zitto che è meglio”. Poco dopo, sempre sullo stesso portale, è apparsa l’intervista a Pietro Lo Monaco, vicino alla proprietà negli ultimi due anni (il figlio Vincenzo era un dirigente della società mamertina). Anche lui ha parlato con durezza nei confronti di Peditto e soci e dell’assessore: “Io purtroppo quest’anno, per permettere l’iscrizione al campionato, avevo deciso di garantire la fidejussione tramite la mia azienda. L’impegno della nuova società era quello di cambiare la fidejussione con la propria, cosa mai avvenuta. E’ una truffa bella e buona. So che la vecchia proprietà, inoltre, denuncerà per concorso anche coloro i quali hanno spalleggiato questa nuova dirigenza, come l’assessore allo Sport del Comune di Milazzo, Pippo Midili, che ha appoggiato tutto questo teatro riducendo il Milazzo sull’orlo del fallimento. Una squadra che, agli inizi di maggio, aveva già pagato gli stipendi di giugno, l’unica in tutta la Lega Pro. Una società pulita ed esemplare che in due anni aveva raggiunto un play-off e un’onorata salvezza, valorizzando un gran numero di giocatori”. Parole pesanti che l’amministratore milazzese non ha voluto commentare, aspettando l’evolversi dei fatti. Tra i fatti, forse, c’è anche la cessione della squadra al gruppo romano vicino l’onorevole Cesare Previti. Notizia apparsa su OggiMilazzo nelle scorse settimane e tornata di attualità in queste ore. Il tira e molla potrebbe risolversi nei prossimi giorni.

Sebastian Donzella

Condividi questo articolo
368 visite