La Consulta Giovanile di Milazzo è la prima della provincia di Messina a prendere parte al progetto “Ambiente eè Futuro”, dedicato ai giovani e all’importante ruolo che svolgono nella valorizzazione delle territorio. Il progetto, presentato a Palazzo dei Leoni, è finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio e dall’upi-Unione Province d’Italia; si articola in due fasi: la prima si svolge sul territorio e, attraverso la collaborazione di associazioni giovanili e ambientaliste, ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio delle riserve naturali “Montagne delle Felci” di Salina, “Laghetti di Marinello” e “Laguna di Capo Peloro” attraverso concorsi fotografici, incontridibattito, visite guidate, escursioni sulle feluche, proiezioni di film, pulizia spiaggia, degustazioni e concerti musicali. La seconda fase vedrà la collaborazione tra l’ Ufficio scolastico provinciale e Ato Idrico n.3  che saranno impegnati in seminari didattici su: “sviluppo sostenibile” e “uso efficiente delle risorse”, “sviluppo della bioedilizia” e “energie rinnovabili”, “sviluppo della agricoltura ecologica” e “sviluppo della green economy ed ecoturismo”. La conclusione del progetto è prevista ad ottobre con l’allestimento di un “ecovillaggio” dotato di una serie di punti informativi gestiti direttamente dai giovani delle scuole cittadine coinvolte, i quali esporranno i temi approfonditi a tutta la cittadinanza. “La Consulta – scrive in una nota il presidente Clarissa Gitto – ha partecipato alla seconda tappa della prima fase del progetto- ancora in corso- presso la riserva di Marinello, aiutando il team organizzativo nel promuovere il territorio e nel sensibilizzare i turisti presenti al rispetto e alla pulizia della spiaggia.L’attività di Marinello ha preso il via Sabato 18 Agosto e terminerà Venerdì 24 Agosto”.

Condividi questo articolo