Noi C crediamo. 12 contro tutti. È il nuovo motto del Milazzo e dei suoi tifosi. L’appello, lanciato prima da capitan Saro Bucolo e poi diffuso sotto forma di fotografia, è apparso sul sito internet della società e anche in diversi luoghi del centro cittadino. Un modo per provare a stringersi tutti insieme verso l’obiettivo salvezza. A cominciare da domenica, quando al “Grotta Polifemo” verrà ospitato il Celano, ultimo in classifica ma che tanto bene sta facendo in questi ultimi turni. Per i marsicani perdere significherebbe retrocedere quasi matematicamente. Il Milazzo, d’altro canto, non può più permettersi passi falsi, dopo il pareggio con la Vibonese e la sconfitta a Perugia.

IL nuovo motto del Milazzo

 

Contro il Celano i mamertini non potranno contare sull’apporto del forte centrocampista Marco Cuomo e dell’esterno Giuseppe Dipasquale, entrambi squalificati. È andata peggio al tecnico Nicola Trimarchi e al dirigente Vincenzo Lo Monaco: i due pagano il convulso finale di partita umbro (ben 8 minuti di recupero) che ha condannato immeritatamente i rossoblù alla sconfitta. Il tecnico, espulso, è stato fermato dal Giudice Sportivo per due turni, mentre il DG è stato squalificato fino al 30 aprile.

SEBASTIAN DONZELLA

Condividi questo articolo
250 visite