Che fine ha fatto il servizio mensa negli asili nido comunale? A chiederselo sono i Dem con una nota a firma del presidente Giovanni Formica. «Tra menzogne ed evidente incapacità politico-gestionale, il comune di Milazzo non riesce ancora a garantire il normale funzionamento della mensa agli asili nido – denuncia Formica – All’interrogazione presentata alcuni giorni fa dai consiglieri comunali del Partito Democratico, primo firmatario Franco Scicolone, ha fatto seguito un po’ di trambusto all’interno degli uffici ed un incontro pubblico nel corso del quale si è negato – e noi invece lo ribadiamo, in attesa che qualcuno, magari, decida di querelarci – che ai bambini sia stato fatto seguire un regime alimentare diverso da quello predisposto dal servizio di medicina scolastica e si è scorrettamente sostenuto che la questione era stata sollevata dall’opposizione per meri fini di lotta politica. In ogni caso, in quella sede era stato garantito alle famiglie che subito dopo Pasqua tutto sarebbe tornato alla normalità. Oggi, invece, nuovamente problemi ed addirittura la possibilità che le famiglie siano chiamate a contribuire con un versamento di denaro in contanti, per assicurare l’approvvigionamento settimanale degli alimenti. A questo punto – conclude Formica – vorremmo sapere se è stato perfezionato l’affidamento per la fornitura degli alimenti per il servizio mensa, chi sia il soggetto prescelto, a che prezzo e con quali modalità di pagamento. Ci chiediamo pure, con grande sorpresa, come sia possibile anche solo ipotizzare che un servizio pubblico venga reso con soldi sborsati direttamente dai cittadini in totale dispregio delle norme che disciplinano l’azione della Pubblica Amministrazione».

Condividi questo articolo
329 visite