Troppi appalti esterni alla Raffineria di Milazzo. Stamattina gli operai della Ram hanno protestato di fronte allo stabilimento industriale nel corso di un’ora di sciopero (dalle 8 alle 9) in vista dei lavori da centinaia di milioni di euro che la società sta avviando per adempiere alle prescrizioni inserite bell’autorizzazione ambientale integrata rilasciata dal Ministero all’Ambiente l’anno scorso. La Ram avrebbe intenzione di appaltare a ditte esterne, che non fanno parte dell’indotto storico, i lavori, penalizzando gli operai locali.

 

Nel quinquennio 2012-2016 è stato previsto un piano di investimenti pari a 450 milioni di Euro ed un corrispondente programma quinquennale di spesa per interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria e di fermata di oltre 300 milioni di Euro. Uno degli investimenti più importanti del prossimo quinquennio sarà la realizzazione dell’impianto HMU3 (Idrogeno 3) che permetterà di perfezionare il ciclo di produzione di prodotti ecologici.

Condividi questo articolo
541 visite