E’ stata formalizzata con una delibera di giunta l’accordo che era stato raggiunto tra il Comune di Milazzo e l’Asp di Messina per l’utilizzo dell’immobile di via Impallomeni, ex Omni che in atto ospita la scuola Walt Disney, per realizzare nuovi servizi sanitari ed in particolare il Pte/118, il Centro salute mentale, la neuropsichiatria infantile, la Radiologia territoriale (esame ecografia tiroide, Moc e mammografia e Serd). La concessione ha una durata di venti anni. L’Asp opererà in questo immobile un intervento di ristrutturazione
Con la firma del protocollo i locali saranno messi a disposizione dell’Asp e l’attuale asilo Walt Disney che fa capo al Primo Circolo didattico (Garibaldi-Piaggia) dovrà trovare una nuova sistemazione.

«Un’opportunità importante per la nostra città – ha affermato il sindaco Midili – dopo anni in cui abbiamo subito la spoliazione di importanti servizi: Agenzia delle Entrate, Giudice di Pace, 118 e da ultimo anche la neuropsichiatria trasferita di recente a Giammoro. L’accordo con l’Asp nasce dal cattivo stato in cui si trovano i locali di Vaccarella che ospitano questo e altri servizi, con gravi disagi per gli utenti del comprensorio e per gli eoliani. Oggi vi sono una sessantina di bambini con problemi psichici che devono essere accompagnati quasi tutti i giorni da Milazzo o dalle Eolie a Giammoro. È facile immaginare con quali problemi per i loro familiari. Stesso discorso per il 118 che per raggiungere Milazzo devono partire da San Filippo. Oggi che abbiamo avuto questa possibilità è chiaro che intendiamo sfruttarla, partendo dal presupposto che ai 35 bambini che dovranno lasciare il plesso Walt Disney, sarà garantita idonea sistemazione».