La giunta municipale ha deciso di aggiornare  e modificare il sistema di tariffazione e regime orario della sosta a pagamento, nelle more dell’individuazione del nuovo gestore, le cui procedure di gara europea aperta, sono state avviate con la pubblicazione dell’avviso di preinformazione nella Gazzetta ufficiale europea. Modifiche che tengono conto di quanto emerso in questi 18 mesi di attività svolta dalla ditta aggiudicataria del primo appalto.

LE NOVITA’. Diverse le novità che caratterizzeranno il servizio della sosta a pagamento, sia per quel che riguarda la tariffazione che l’individuazione delle aree cittadine (958) dove sono presenti gli stalli blu. Innanzitutto la suddivisione delle zone. Saranno quattro prevedendo cinque settori. Il primo “centro urbano”, avrà due settori A e B, con previsione della sosta a pagamento dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 20,30 tutti i giorni, compreso quindi domenica e festività infrasettimanali. Il costo del ticket orario sarà diverso. Nelle aree più vicine al centro, indicate come zona A (piano Baele, Cumbo Borgia, via Calì, Cassisi, Cavour, Chinigò, piazza Caio Duilio, marina Garibaldi sino a Santa Maria Maggiore, via Impallomeni, via Manzoni, piazza Mazzini, via dei Mille, via Regis, piazza della Repubblica, via Luigi Rizzo e via Umberto I) si pagherà un euro l’ora. Nelle zone B (via Siro Brigiano, via San Giovanni, via La Rosa, via Madonna del Lume, via Ten. Minniti e via Giorgio Rizzo) il biglietto sarà ridotto e costerà 80 centesimi/ora. Sempre il centro cittadino, individuato con la lettera C sarà a pagamento (costo un euro) dalle 20,30 alle 24, tutti i giorni, compresi i festivi, ma solo nel periodo compreso tra il 15 giugno ed il 15 settembre. Il settore D invece riguarda la zona balneare (via Marinaio d’Italia, San Papino, Grotta Polifemo sino alla Tonnara, per un totale di 171 posti). Qui la tariffa applicata, esclusivamente nella stagione estiva dal 15 giugno al 15 settembre, tutti i giorni della settimana, sarà di 3 euro  (ticket non frazionabile) per la mezza giornata e di 5 euro per l’intera giornata. Infine la tariffa agevolata che rappresenta una novità ed è prevista all’interno di piazza 25 Aprile dove saranno disponibili 170 stalli. Qui il costo orario del biglietto è di 60 centesimi. In tutte le zone sono previste anche forme di abbonamento.

«Abbiamo deciso di operare queste modifiche – ha detto il sindaco Midili – per migliorare l’offerta del servizio di sosta ai cittadini e ritengo che attraverso questa riformulazione delle tariffe si metta tutti nelle condizioni di potersi muovere a seconda delle esigenze, con la certezza di evitare di rincorrere dei posti libera per parcheggiare o correre il rischio di andare incontro alle multe per sosta in zone non consentite».

 

 

guest
16 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Peppe
Peppe
1 giorno fa

Rivitalizzare la città con giochi x bambini al centro. Artisti di strada che rallegrano .Far diventare il “centro commerciale di Milazzo ” una cosa utile che rilanci la città con iniziative straordinarie anche lanciando un concorso progetto e buon ultimo senza residenti la città perde l’anima.

Peppe
Peppe
1 giorno fa

Lo vedo spesso passeggiare x la città, se ne è accorto che è deserta e che senza le insegne dei negozi la città è al buio? Queste sue idee,mi scusi, ma sono “cosette”.Non ce lo sguardo lungo che possa cambiare lo stato di abbandono . Provo a suggerire: ZTL ingresso città. Navette da e per il centro.

pipposhow
pipposhow
1 giorno fa

vergognoso

Antonio
Antonio
2 giorni fa

Anzi ora sono numeri più ragionevoli per chi visita Milazzo, personalmente se noin ho urgenza preferisco il parcheggio ancora libero a 1 km

sasa
sasa
2 giorni fa

ragazzi ma i residenti ????