Siglato il Patto per la Sicurezza e l’Ambiente 2022 tra la Raffineria di Milazzo e le aziende dell’indotto. Gli obiettivi “zero infortuni” e “tutela ambientale” rimangono per tutto il comparto industriale prioritari ed è per questo che Ram e tutti gli stakeholder coinvolti nell’evento hanno ribadito ancora una volta il loro massimo impegno ed attenzione nei confronti della sicurezza dei lavoratori e dell’ambiente in cui si opera.

«Il Patto – si legge in una nota della Raffineria di Milazzo – va al di là della semplice individuazione di obiettivi condivisi, il suo messaggio intrinseco è soprattutto quello di valorizzare anche l’integrazione e il lavoro di squadra quali elementi imprescindibili per operare in modo corretto e sostenibile. La Raffineria di Milazzo deve essere identificata come un sistema integrato, dove tutte le rispettive componenti devono contribuire al miglioramento continuo».

Quindi obiettivi chiari, condivisi con tutti i lavoratori dagli imprenditori firmatari del Patto, un costante monitoraggio sulle attività operative in raffineria, l’attenzione ai comportamenti positivi/negativi in materia di sicurezza ed ambiente. «Sono tutti fattori che permetteranno alla RAM di mantenere la leadership in materia di sicurezza sul lavoro», ha detto durante l’incontro il direttore generale Marcello Tarantino.

guest
2 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Operaio non venduto
Operaio non venduto
1 mese fa

Patti o Parole al vento? Aspettiamo ancora l’assunzione in quanto siamo stati buttati fuori a gennaio con il patto Ram di Rientrare max entro febbraio.. A tempo indeterminato non determinato come vuole la Ram e le Ditte. Ricordo che sono passati 10 mesi che risparmiate tot stipendi. Ram=Fame.

Bastianeddu
Bastianeddu
1 mese fa

Il teatrino continua.. Gli spettatori, dopo il taglio indiretto del personale, diminuiscono..Infortuni zero perché risultano tutti o quasi nel parcheggio Ram o a casa dei dipendenti. La tutela dell’ambiente la si valuta dalla loro non volontà nel rispetto dei limiti. Circo RAM!