Maria Salmeri

Si è trasformato in una tragedia l’incidente avvenuto stamattina in via Pistorio, la strada che collega San Papino con Piazza Roma. Maria Salmeri, 77 anni, è morta nel pomeriggio. Intorno alle 9 era stata travolta da una Hyundai Accent guidata da F.F, 73 anni, il mezzo proveniva dalla rotatoria di San Papino e si dirigeva verso la via Colombo.

Le condizioni della donna, intenta ad attraversare la strada, si sono rivelate immediatamente gravi. Dal Pronto Soccorso dell’ospedale Fogliani era stato disposto il trasferimento in elisoccorso a Catania nel tentativo di effettuare un intervento chirurgico alla testa  ma non è stato possibile per le condizioni disperate e un arresto cardiaco improvviso. A quanto pare avrebbe sbattuto violentemente prima contro il parabrezza e poi la testa sul suolo o sul marciapiede. Sarebbe giunta in ospedale già in coma. Ad indagare sulla dinamica sia la polizia locale (sul posto erano intervenuti anche i carabinieri). La salma è stata posta sotto sequestro dalla procura e il conducente – quale atto dovuto – sarà iscritto nel registro degli indagati.

La donna,  residente in una via circostante, a quanto pare, era uscita da casa per sbrigare commissioni. Il marito, Francesco Cambria, è noto per essere stato per decenni istruttore di tennis al Circolo Tennis e della vela dove attualmente lavora il figlio Stefano.

 

 

guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
gigi
gigi
2 mesi fa

bisogna capire tutti e specialmente i giovani che guidare un’auto è come avere un’arma in mano: bisogna stare molto attenti per evitare tragedie come questa

Giovane polemico
Giovane polemico
2 mesi fa
Reply to  gigi

Peccato che il soggetto alla guida fosse un settantenne e quasi coetaneo della sventurata vittima; più che puntare il dito sui giovani.Si valuti l’effettiva efficacia della motorizzazione nel concedere il rinnovo della patente a soggetti anziani, i quali molto spesso intralciano il traffico o peggio

Pasquino
Pasquino
2 mesi fa

Invece di parlare di giovani o anziani, parliamo di chi, guidando, fa i cavolazzi suoi, parlando al telefono, per esempio.
E’ vero che ci sono pedoni che attraversano completamente distratti, ma è l’automobilista che deve sempre stare con gli occhietti spalancati, per definizione…

Mauro
Mauro
2 mesi fa
Reply to  gigi

E’ anche vero che molti pedoni non attraversano sulle strisce pedonali e spesso pretendono che chi guida inchiodi la macchina per farli passare, non pensando che potrebbero causare un tamponamento a catena. Della gentilezza e della distrazione da cellulare potremmo parlarne all’infinito