IL CASO. La nomina di un commissario ad acta per l’approvazione del bilancio di previsione del comune di Milazzo fa nascere un incidente diplomatico tra palazzo dell’Aquila e la Regione. Il consiglio comunale, infatti, lo ha approvato ad aprile (uno dei primi enti in Sicilia) ma nessuno da Palazzo dell’Aquila lo avrebbe comunicato all’assessorato delle Autonomie locali che ha provveduto assieme ad altre decine di comuni siciliani a nominare un commissario.

A fare scattare la reazione del dirigente regionale Margherita Rizza, però, sarebbe stato un post del consigliere di opposizione Antonio Foti il quale su facebook, ha difeso le posizioni del consiglio e ironizzato sul “grossolano errore” con l’hashtag #nellemanidinessuno

«Mi chiedo? Ma l’Assessore Regionale alle Autonomie Locali ha avuto modo di verificare che per esempio il Comune di Milazzo ha approvato lo schema del bilancio di previsione in data 7 aprile 2022 – si chiedeva Foti –  Incredibilmente prendiamo atto del Decreto Assessoriale n. 403/2022 e relativo allegato nel quale il Comune di Milazzo viene inserito nell’elenco dei Comuni da commissariare.  Certo che il Sindaco già domani mattina comunicherà questo grossolano errore all’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali».

Un post che non è passato inosservato a Palermo. Ed ecco che poco prima del voto regionale, lo scorso 22 settembre, il direttore generale dell’assessorato, Margherita Rizza (assieme al dirigente del servizio Antonio Lo Presti) scrive al comune di Milazzo a dir poco piccata. Secondo quanto risulta ad Oggi Milazzo nella nota sarebbe sottolineato che alle Autonomie locali non sarebbe mai stata riscontrata la comunicazione dell’avvenuta approvazione, dunque per la «mancanza di capacità divinatorie degli uffici regionali» Milazzo è finito nell’elenco dei comuni da commissariare. Il dirigente non manca di stigmatizzare «lo scomposto ed ingeneroso attacco nei confronti «dell’incolpevole» amministrazione regionale» da parte di Foti (che non viene citato) avvenuto su «mezzi di comunicazione alternativi e non ufficiali». Nella missiva si chiede al sindaco Midili e al segretario comunale una tempestiva risposta sull’approvazione del documento contabile.

SEDUTA DEL CONSIGLIO. Nell’aula consiliare “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” i consiglieri comunali si ritroveranno in adunanza urgente, stasera – giovedì 29 settembre – alle ore 19,30  per trattare il seguente argomento: “Bilancio consolidato esercizio 2021- Assenza obbligo di adozione del bilancio consolidato ai sensi del punto 3.1 del principio contabile all. 4/4 al D. Lgs. 118/2021”.

guest
11 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Ciccio desio
Ciccio desio
2 mesi fa

Aveva ragione De Luca…Ma siamo noi che non vogliamo cambiare o provare a cambiare… 8 Mila euro al mese più tutti i tira piedi altri 5 Mila euro al mese che nemmeno sudano per aprire una PEC. Grazie destra e per par condicio grazie sinistra…

giuseppe
giuseppe
2 mesi fa

COSE DA TERZO MONDO

giuseppe
giuseppe
2 mesi fa

TERZO MONDO?????

P2......
P2......
2 mesi fa

Tanto fumo e poco arrosto.
Polifemo con un solo occhio vedeva più di VOI

Faccilodda
Faccilodda
2 mesi fa

In sostanza la “mega dirigente galattica” ha dovuto interrompere il suo lavoro che “noi” non possiamo capire, per dover rispondere all’ente locale per un post “non gradito”. Dite alla dirigente con stipendio a 5 zeri di verificare meglio… e di lavorare…